Home Recensioni Live Saxon - Firenze, 16 Aprile 2007

Saxon
Firenze, 16 Aprile 2007

Firenze, 16 Aprile 2007 - Viper Club
Inserire qui, se presente, il link alla gallery fotografica

A poco più di due anni dalla loro ultima ascesa nel “belpaese” i leoni dal cuore d’oro son tornati al Viper Club di Firenze per una delle tre tappe italiane del “The Inner Sanctum Tour 2007”.
La band di Biff Byford, membro fondatore del progetto Saxon si dimostra nonostante i 30 anni di carriera ormai sulla spalle ancora un’ottima macchina hard’n’heavy, grazie ad un live show ben calibrato e suonato (cantato) col cuore.
Dopo il set del gruppo spalla dei Masterplan (abbastanza anonimi a parer del sottoscritto, nonostante il pubblico pare abbia gradito la loro proposta) sono le 21:30 esatte quando si vede sbucare dietro il set di batteria Nigel Gloker (storico membro dei “sassoni”, tornato in seno alla band per le session dell’ultimo album) e subito dopo il gigantesco Byford, con cappotto color crema lungo fino ai piedi e con un teschio raffigurato sulle spalle.

La band attacca subito forte con la nuova “State Of Grace” , il loro primo singolo dall’ultima fatica in studio gode di una veste live ancor più convincente e dove il chorus viene cantato ad unisono dai tutti i presenti nel locale fiorentino.
Il concerto tra battute del singer e pezzi di caldo metallo scorre via liscio che è un piacere, il pubblico gradisce indistintamente le novità ai classici (Byford più volte chiederà “new song or old song?”) anche se il primo picco emotivo della serata arriverà con la granitica “Princess Of The Night” che non può anche nel cuore del più duro dei metallers non portare indietro con una vena nostalgica di almeno 25 anni a quella stagione di heavy insuperabile. Funzione bene anche il nuovo singolo “I’ve Got The Rock” con un bellissimo assolo di Paul Quinn sul finale del pezzo….peccato per una prestazione di Biff non proprio esaltante in questo caso, ma è doveroso ricordare che siamo già a metà concerto e la band non si è ancora fermata un istante.
Un altro classico riuscitissimo della serata è “Crusader” con quell’incedere trascinante e quel ritornello da stadio (farebbe più figo scrivere anemico però) che quando si ficca in testa non si toglie più; anche un pezzo power (più in linea con l’ultima produzione del gruppo) come “Let Mew Feel Your Power” si integra bene con la tracklist, nonostante col senno di poi risulti tutt’altro che il momento “indimenticabile” del concerto.
Eh sì, perché dobbiamo attendere le 23.20, quando la band torna sul palco dopo un paio di minuti di pausa per il bis finale che le danze del sudaticcio, soddisfatto e sorridente pubblico toscano possano avere inizio scatenando un putiferio elettrico all’interno del locale: sarà l’incedere di batteria della strepitosa “Denim And Leather” (con il basso slappato all’inverosimile dal massiccio Nibbs Carter) a far muovere anche le poltrone del locale il momento indelebile del concerto, il tutto in medley con la conclusiva e trascinante “Ashes To Ashes” che chiude in maniera più che degna l’esibizione.

Quando si accendono le luci, le scariche elettriche diffuse all’interno del locale accendono i cuori dei fans, quasi commossi nel vedere, nonostante qualche sbavatura vocale e comunque qualche defezione non di primo conto nella tracklist (“Big Teaser” e “Set Me Free”, solo per citarne due, ma questo è solo un parere soggettivo di chi avrebbe preferito una performance particolarmente incentrata sui primi 5 album), qualcuno che alla soglia dei 60 anni non abbia ancor perso la voglia di divertirsi e divertire, di suonare per la giusta voglia di farlo e senza mai scadere nell’autoglorificaizione banale.
Signori e signori, i Saxon ci sono sempre e fanno sempre un gran casino. Grazie Biff per la tua energia, lunga vita all’heavy metal!

 


Biff Byford: Voce
Paul Quinn: Chitarra
Doug Scarratt: Chitarra
Nibbs Carter: Basso
Nigel Glocker: Batteria

Data: 16/04/2007
Luogo: Firenze - Viper Club
Genere: Heavy Metal

01. State of Grace
02. Let Me Feel Your Power
03. Motorcycle Man
04. If I Was You
05. Strong Arm of the Law
06. The Great White Buffalo
07. 20,000 Ft
08. To Hell and Back Again
09. Red Star Falling
10. Solid Ball of Rock
11. Princess of the Night
12. Crusader
13. I've Got to Rock (To Stay Alive)
14. Empire Rising
15. Atila the Hun
16. Heavy Metal Thunder
Encore:
17. Wheels of Steel
18. Ashes to Ashes
19. Denim and Leather

Sito web:
Saxon

 

Banner

Recensioni underground più lette

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.