Home Recensioni Live Anastacia+Fyre! - Roma, 11 Gennaio 2015

Anastacia+Fyre!
Roma, 11 Gennaio 2015

Roma, 11 Gennaio 2015 - Auditorium Parco Della Musica - Sala Santa Cecilia

Avrei preferito vedere i Fyre! in un concerto vero e proprio, non proprio come headliner, ma almeno in quei 40 o 45 minuti che di solito si dà al gruppo di supporto. In questo caso, gli organizzatori o chi per loro, non hanno trattato molto bene i Fyre!, costretti a suonare in acustico e per soli 15 miseri minuti. Un trattamento che non merita nessuno,  nemmeno per validi motivi. Ma quali possono essere questi motivi? Solo Roma ha preferito ridurre al minimo il loro spazio. Certamente per i Fyre! è sempre un’ottima vetrina, non è da tutti poter dividere lo stesso palco di un’artista, come Anastacia, che riempie platee grandissime.


FYRE!

Ho avuto il piacere, in sede d’intervista, di parlare con loro e anche se con rammarico, hanno preso la notizia con serenità e in quei miseri quindici minuti hanno dimostrato tutto il loro valore, regalando ai presenti quindici minuti di grande energia, positività ed allegria. Il pubblico poi, ha reagito con molto calore, accogliendo con grandi applausi un sound che forse non gli appartiene, abituati a ben altre sonorità ed in quel caso si, Roma ha reagito con grande calore e come spesso sa fare. Ma tralasciando polemiche varie, i Fyre! inizialmente si sono presentati solo in due sul palco, il chitarrista Tolo Grimalt, con la sua chitarra elettrica e la bravissima ed affascinante Alejandra Burgos, alla voce e chitarra acustica.

FYRE!

In questa versione acustica i brani acquistano un fascino più blues, come “Crazy Little Woman”, che potrebbe essere benissimo una dedica alla cantante, una versione dal gusto blues, grazie anche alla voce calda ed anche sensuale della cantante argentina e Tolo si lascia andare in un guitar solo di grande effeto. Alejandra saluta Roma, con forte grinta ed energia. Anche la versione acustica di “Stay Until The Moonshine” convince, così come “No Happiness”, vicina ai Led Zeppelin più acustici e nel finale “Get To Hell Out” trascinante anche in questa nuova veste, Alejandra chiama il resto della band, il bassista Lars Ratz ed il batterista Sergi Tomàs Vidal, che accompagnano la band battendo le mani a tempo. Infine i saluti, i Fyre! ringraziano l’accoglienza ed escono sorridenti.

FYRE!

E’ poi la volta di Anastacia, un’artista più per le masse, la maggior parte del pubblico è di adolescenti, ma Anastacia è comunque una grande artista che ha anche un’anima molto rock e la sua voce è sempre strepitosa e potente, anche dopo aver superato la sua malattia che l’ha tenuta un po’ fuori dalle scene. I brani della cantante statunitense non sono mai banali ed è coadiuvata da una band di grandi professionisti.


ANASTACIA

Brani come “Sick And Tired”, “Pieces Of A Dream” e “Paid My Dues” hanno infiammato il pubblico e l’anima più rock esce nelle due cover, “Back In Black” degli AC/DC e “Sweet Child O’Mine” dei Guns N’Roses, con la strepitosa voce di Anastacia e l’aggressività del chitarrista e nel finale “Freak Of Nature”, “One Day In Your Life” e “I’m Outta Love”. I Fyre! si sono ugualmente goduti la serata e all’uscita hanno firmato autografi e si sono fatti immortalare da un pubblico che forse poco li conosceva, ma che ha comunque gradito la loro, seppure breve presenza.

ANASTACIA


ANASTACIA








FYRE!:
Alejandra Burgos: Voce e chitarra
Lars Ratz: Basso
Tolo Grimalt: Chitarra
Sergi Tomàs Vidal: Batteria

Data: 11/01/2015
Luogo: Citta - Locale
Genere: Pop/Rock/Hard Rock

Setlist FYRE!:
01. Crazy Little Woman (Acoustic)
02. Stay Until The Moonshine (Acoustic)
03. No Happiness (Acoustic)
04. Get To hell Out (Acoustic)

Setlist ANASTACIA:
01. Left Outside Alone
02. Staring At The Sun
03. Sick And Tired
04. Pieces Of A Dream
05. Welcome To My Truth
06. Heavy On My Heart
07. Stay
08. Back In Black (AC/DC Cover)
09. Other Side Of Crazy
10. Sweet Child O'Mine (Guns N'Roses Cover)
11. Lifeline
12. Defeated
13. Broken Wings
14. Evolution
15. Stupid Little Things
16. Paid My Dues
Encore:
17. Freak Of Nature
18. One Day In Your Life
19. I'm Outta Love

 

 

 


Banner

Recensioni underground più lette

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.