Uccidiamo il re
Roma, Teatro Trastevere, 6-7 dicembre 2023

Due controversi personaggi e sette sedie in scena per uno spettacolo in stile Commedia all’italiana.

Gabriele e Lorenzo, due fratelli con caratteri agli antipodi ma accomunati da un padre despota e violento, si ritrovano dopo anni di lontananza. L’occasione è ghiotta per due motivi: lanciarsi accuse rimaste sopite per anni e rilevare l’azienda di famiglia. Lo spettacolo rimanda inevitabilmente ai vecchi film di Commedie all’italiana dove comicità e tragedia convivono e vengono amaramente svelati i livelli di bassezza che può raggiungere l’animo umano. Nato da una storia vera (anche se ampiamente romanzata) il testo lancia un fortissimo messaggio sui rapporti genitori e figli e su come, parenti dispotici ed anaffettivi possano segnare per sempre, in negativo, la vita dei loro figli. La rappresentazione ha ritmi molto serrati e solo degli sporadici flash back nel passato rallentano la frenetica narrazione. Il palco nero, arricchito solo da 7 sedie ed una poltrona rosa colma di ricordi, rende maggiormente cupa la storia senza però toglierle qualche guizzo di amara comicità. Alessandro Cosentini e Massimiliano Aceti rappresentano molto intensamente il vissuto e gli stati d’animo dei due protagonisti della vicenda, facendo trapelare il dolore e la rabbia che le vicissitudini familiari hanno loro provocato. 
Interessante lo squarcio che il regista riesce a creare sul dolore e sulla voglia di riscatto, sul concetto di agiatezza e sulle imperscrutabili nefandezze di cui è capace un animo umano segnato dalla sofferenza. La rappresentazione, seppure minimalista nelle scene e nelle musiche, riesce ad essere fortemente di impatto quasi coinvolgendo lo spettatore nella diatriba tra i fratelli e nel loro diabolico piano. Un’ora e mezza di spettacolo alla ricerca di riscatto da una esistenza fortemente segnata dal dolore con un finale assolutamente non scontato.

Questa recensione si riferisce alla rappresentazione del 7 dicembre 2023.

Uccidiamo il Re

regia Massimiliano Aceti
con
Alessandro Cosentini
Massimiliano Aceti
spettacolo finalista al festival Inventaria 2023

organizzazione Barbara Alesse
compagnia Sunny Side e Nutrimenti Terrestri


Teatro Trastevere
Via Jacopa de' Settesoli
Roma
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.