Underground

Masoko
Le Vostre Speranze Non Saranno Deluse

PDFStampaE-mail

Scritto da Max Casali Giovedì 26 Maggio 2016 21:23

Cominciamo subito col dire che, per quanto svariato materiale io abbia sentito in questi ultimi anni, i Masoko di Roma se la giocano, senza dubbio, per salire sul podio delle tre migliori  band underground attualmente in circolazione.

Leggi tutto...

 

Kiwibalboa
Tre buoni motivi

PDFStampaE-mail

Scritto da Daniele Ruggiero Martedì 24 Maggio 2016 19:22

“Tre buoni motivi” è un disco introspettivo che attraversa l’umidità di atmosfere buie per poi asciugarsi al vento di un rock energico, a tratti malinconico.

Leggi tutto...

 

Motelnoire
Motelnoire

PDFStampaE-mail

Scritto da Bartolomeo Varchetta Lunedì 23 Maggio 2016 21:15

Duo milanese a metà strada tra pop e rock, i MotelNoire si lanciano sul mercato discografico con questo ottimo album nel quale il connubio tra italianità ed internazionalità sembra più riuscito che mai. Quattordici tracce orecchiabili e grintose allo stesso tempo, nelle quali l’onnipresente chitarra rock di Castaldi non perde un colpo, elegantemente affiancata dalla voce di Del Giudice. Quattordici hits dalla musicalità accattivante, ma mai banali, appositamente calibrate per un pubblico prettamente radiofonico.

Leggi tutto...

 
 

Grandmother Safari
Grandmother Safari

PDFStampaE-mail

Scritto da Gianluca Renoffio Domenica 22 Maggio 2016 11:43

Sin dal primo impatto il disco d'esordio della band sarda colpisce per l'aspetto sperimentale, anche un po' folle, che ha permesso di creare una cornucopia di suoni e generi diversi tra loro a formare una miscela di sensazioni che si esaltano proprio nel loro imprevedibie incontro.

Leggi tutto...

 

Titor
L'ultimo

PDFStampaE-mail

Scritto da Bartolomeo Varchetta Venerdì 20 Maggio 2016 19:28

Secondo album per i quattro artisti di Torino che, in nove brani per una durata che sfiora i 35 minuti, concentrano tutta la loro ribellione a suon di alternative rock di chiara influenza grunge.

Leggi tutto...

 
 

Goad
The silent moonchild

PDFStampaE-mail

Scritto da Bartolomeo Varchetta Venerdì 20 Maggio 2016 19:17

Vecchia conoscenza del panorama prog italiano, i Goad si ripropongono con il nuovo lavoro in studio tenendo fede alla indole prog in stile anni ’70 che fino ad oggi li ha contraddistinti.

Leggi tutto...

 

Nectarines
Maledizione

PDFStampaE-mail

Scritto da Daniele Ruggiero Giovedì 19 Maggio 2016 16:46

La musica dei “Nectarines” è insaporita da una miriade di ingredienti diversi, sapori rock contaminati da un pungente folk popolare ed un aspro e succoso punk. 

Leggi tutto...

 
 

Società Per L'industria Del Freddo
L'attesa di Rimbaud

PDFStampaE-mail

Scritto da Daniele Ruggiero Giovedì 19 Maggio 2016 10:55

Seconda tappa per i toscani “Società per l’industria del freddo”.

Leggi tutto...

 

Welcome! Wonderland
N°1

PDFStampaE-mail

Scritto da Daniele Ruggiero Giovedì 19 Maggio 2016 10:43

Reduci dal successo, forse inaspettato, che hanno riscosso i primi tre singoli (“Waves”, “Istanbul" e “The End”) i “Welcome!Wonderland” esordiscono col primo full-lenght della loro carriera intitolato, non a caso, “N°1”.

Leggi tutto...

 
 

Bellathrix
Orion

PDFStampaE-mail

Scritto da Bartolomeo Varchetta Mercoledì 18 Maggio 2016 22:51

All’insegna della migliore tradizione metal, i Bellathrix esordiscono con questa incisione intitolata Orion, distribuita dalla Black Widow Records.

Formazione i cui componenti sono tutti italiani, anche se il cantato è interamente in inglese, nella quale la predominante presenza femminile (batteria, voce, chitarra) riporta la memoria a quelle che sono le influenze nord-europee legate a tendenze stilistiche melodico-epico-sinfoniche, sebbene la sostanza sia del tutto riconducibile al metal più classico e genuino di impostazione anni ’80.

Leggi tutto...

 

Max Casali
Secondo a... nessuno

PDFStampaE-mail

Scritto da Gianluca Livi Mercoledì 18 Maggio 2016 21:29

Qualche anno fa, nel corso di un suo concerto, Eugenio Finardi ebbe modo di affermare che, inizialmente, la voce di Lucio Battisti, non soltanto, come noto, non fu apprezzata per il suo timbro particolarmente ruvido, ma anche perchè egli amava cantare in termini di sottile disallineamento, quasi fosse (volutamente) impostato un tantino al di sotto o al di sopra delle basi musicali da egli composte.

Leggi tutto...

 
 

Pagina 33 di 48

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.