Antipope ‎– Apostle Of Infinite Joy



Fondata nel 2004, la band finlandese Antipope ha proposto fino ad oggi un coacervo di suoni e commistioni che riconducono sostanzialmente al progressive metal, pur con pesanti derivazioni black metal.
Il loro quinto album, "Apostle of Infinite Joy", si segnala per un cambio di direzione verso un heavy prog di stampo classico con ascendenze di stampo gothic e, più raramente, atmosferiche e malinconiche.
"Intoxicating Darkness" si segnala per le stratificazioni complesse che, talvolta, strizzano l'occhio ad altre derivazioni metal mentre "Apostle of Infinite Joy" tradisce ascendenze seventies (alcuni di questi ragazzi ascoltano anche i classici hard rock anglosassoni, evidentemente).
In ogni caso, in almeno tre brani - "Natural Born Heretic", "Red Goddess" e "Venereal Ritual For Dispersion And Reintegration Of The Soul" - gli Antipope mantengono ritmi serrati e/o piuttosto violenti, se non brutali, non tradendo le loro origini.
In tutti i brani, il cambio di tempo è ricorrente e i rimandi al prog metal sono sia latenti ("Apostle Of Infinite Joy"), sia palesemente espressi ("Intoxicating Darkness"). In entrambi i casi viene espressa originalità e sicurezza e il risultato è molto apprezzato.
L'ultimo brano, dal curioso titolo "0 = 2", riassume abilmente quanto sopra espresso, spalmando l'intero substrato sonoro del disco in poco più di 7 minuti (non a caso, si tratta del brano di più lunga durata).
Il cantato è convincente: lontano dall'abusatissimo growl, Mikko Myllykangas offre una originale proposta in bilico tra Tom Araya e Tim Baker, manifestando una credibile personalità.
Non essendo un amante delle tematiche sataniche e/o anticlericali, non apprezzo l'ennesima stancante, generalizzante esegesi sullo specifico tema, ormai ricorrentemente offerta, specie in nord Europa, con risultati oltremodo prevedibili.

line up
Mikko Myllykangas – Vocals
Joni Tauriainen – Bass
Antti J. Karjalainen – Guitars
Tuska E. – Drums

label: Fertile Crescent Records ‎
catalog: 768586600129
country: Finland
year: 2020
genre: progressive metal, black metal

tracklist
01. Harbinger of Dawn
02. Natural Born Heretic
03. Intoxicating Darkness
04. Apostle Of Infinite Joy
05. Red Goddess
06. Venereal Ritual for Dispersion and Reintegration of the Soul
07. Serpent of Old
08. 0=2



Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.