Yoy
We Were Never Being Boring

Il debutto del trio YOY si compone di 10 tracce nelle quali, con delicato gusto elettronico, sono combinati elementi pop sintentici e stralci di influenze oscure dai toni prevalentemente dark.
Questo trio modenese ha prodotto un disco il cui tappeto sonoro è di stampo evidentemente elettronico, infarcito di sonorità ibride dovute all'impiego di strumenti non sempre usuali nel mondo dell'elettronica come il contrabbasso, il piano elettrico, il clavinet.
È un'opera prima di stampo intimistico dominata da climax, pathos e catarsi che evocano ora le riflessioni del Brian Eno più introspettivo, ora i suggerimenti compassati del Peter Gabriel più minimalista, pur citati entrambi in una chiave personalizzata che non rinuncia mai ad una ossatura pop, ancorché cupa, introversa, talvolta ossessiva.

tracklist
Dyrn - 04:10    
Twelve - 03:23    
Believe - 03:57    
Blue Monday - 04:09    
Crime - 03:13    
Reset - 04:18    
Evil - 03:33    
Y - 03:50    
Unknown - 04:12    
The Park - 04:07

band:
Lorenzo Borgatti: Lead Guitar, Vocals, Electric Piano
Massimo Borghi: Drums, Percussion
Filippo Volpin: Synths
guests:
Francesca Regoli: Choirs
Alice Bisi: Choirs
Francesco Zaccanti: Bass, Contrabass
Francesco Giovanetti: Electric Piano, Clavinet
Giulia Campana: Bass
Giorgio Borgatti: Rhythm Guitar, Fx Guitar

 


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.