Chien Bizarre
Mostri

Dopo l'esordio 'I Migliori Esemplari' (2015) a cui ha fatto seguito 'Outsider' due anni dopo, esce oggi 'Mostri', ep commercializzato su chiavetta USB dai Chien Bizarre, che dedicano 5 composizioni, una per ogni creatura, al mondo horror e fantasy.

Il curriculum del gruppo testimonia un certo spessore: gli Chien Bizarre, infatti, hanno vinto il concorso “Lorenzo Live Rock Days”, e hanno partecipato a San Remo Rock 2018 e Arezzo Wave 2018.
Quello attuale sembra un progettino da teen band ma non è così, concretizzandosi l'opera discografica in un concept di rock o pop rock ben suonato, talvolta caratterizzato da riff che tradiscono un retaggio di rock duro particolarmente apprezzato da chi scrive.
L'opera, inoltre, è egregiamente prodotta, peraltro valorizzata dalla presenza di versioni in inglese degli stessi brani, cosa che fornisce un più largo spettro sonoro.
Da un punto di vista squisitamente concettuale, i mostri richiamati nei titoli e nei testi rappresentano ovviamente delle metafore che alludono alla società odierna, alle diversità ivi presenti e generalmente poco accettate, alle paure della collettività manifestate nei confronti di chi è diverso.  
La proposta è inusuale ma interessante e manifesta, oltre che una certa competenza, una buona dose di coraggio che va certamente premiata.

 



Mauro Mosciatti: voce e chitarra
Graziano Ridolfi: tastiere
Simone Freddi: basso
Carlo Ciarrocchi: chitarra
Lorenzo Eugeni: basso

Anno: 2020
Label: Autoprodotto
Genere: Rock, post rock, pop rock

Tracklist:
1. Vampiri
2. Frankestein
3. Spettri
4. Il mostro
5. Zombie

Chien Bizarre con Giorgio Canali (terzo da sin)

 

 

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.