Vie delle Indecisioni
Batracomiomachia

Seconda incisione per questa band teatina che incarna a pieno titolo la definizione di musica indie, ovvero indipendente. Sarà stata una svista, ma non appena iniziato l’album con la prima traccia intitolata “Vent’anni” la mia memoria è andata al compianto Rino Gaetano. Con le tracce successive l’impressione si è poi dileguata, ma è rimasta comunque la sensazione di essere all’ascolto di un disco libero da qualsiasi vincolo commerciale.
Il titolo di questa incisione è ispirato all’omonima opera omerica, anche se ovviamente i temi trattati nei testi sono tutt’altro che epici, ma piuttosto incentrati sulle situazioni di vita quotidiana oramai condizionata dalla multimedialità incombente a tutti i livelli.
Batracomiomachia” è un album interessante perché fuori dagli schemi del cantautorato forzatamente moderno, ma allo stesso tempo ispirato alla scuola italiana degli anni passati. É dissacrante senza essere volgare o forzatamente scortese. È una incisione dove tutti e cinque i musicisti ci hanno messo del loro.
È un album che si lascia ascoltare più e più volte, grazie anche alle ritmiche molto ben assortite e spigliate.
Non è un cantautorato sdolcinato ma ironico e simpaticamente filosofico.
Per la title-track, scelta anche come nuovo singolo, i Vie delle indecisioni si sono fatti inoltre accompagnare da Mattia Stirpe, cantante de Le Strade del Mediterraneo, e da Mattia De Iure, leader de I Giorni dell’Assenzio nella traccia conclusiva “Aquiloni”.
In definitiva “Batracomiomachia” non è un album che fa gridare al miracolo, ma è sicuramente un prodotto gradevole sotto ogni aspetto, sia tecnico che melodico.

Paride Paci: voce
Marco Ranellucci: basso e cori
Federico Miscia "L'Indiano": chitarra
Ludovico Lalli "Il Ninja": tastiere e cori
Luigi LuChia Chiacchiaretta: batteria

01. Vent'anni
02. Batracomiomachia (ft. Mattia Stirpe)
03. Amore Burino
04. Auf Wiedersehen
05. Siamo sempre gli stessi
06. Memorie
07. La democrazia
08. Il cantautore
09. Il mio vicino
10. John Cage
11. Aquiloni (ft. Mattia De Iure)

 


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.