Costanza Paternò
Incostanza

E' già una bella notizia che, in controtendenza, nasce una nuova label, la Rocketta Records. Se poi, tra i suoi scritturati figurano validi artisti come Costanza Paternò è segnale incoraggiante. Si tratta di una cantautrice "circolare", nel senso che i suoi molteplici interessi ed attitudini si sa dove iniziano ma non dove finiscono. Friulana d'origine ma implementata in Sicilia ha incamerato un vissuto che registra tanti progetti interessanti, musicali e non, che le han permesso di riempire la sua cornucopia stilistica in questo mirabile debutto "Incostanza". Però, per avvicinarsi al meglio a questo lavoro facciamo un patto: cominciate ad ascoltarlo dall'ultimo brano "Jebel" e prendetelo come uno scalda-ugola e fate finta che sia l'inizio, visto che trattasi solamente di intrecci di vocalizzi. Dico questo perchè la Paternò non aveva bisogno di rimarcare la sua enorme tecnica in chiusura: l'ha già dimostrata in tutta la dozzina dei pezzi presenti di gran fascino, per palati fini e non fruibile per i neofiti musicali. Però, per chi intende cominciare ad indirizzarsi verso generi eleganti e d'elite, questo cd può essere un buon passepartout. Sorprende come la giovane Paternò possieda già un virtuosismo cosi spigliato e sicuro che la conduce a cimentarsi in più idiomi: come il francesce (Le Vent), lo spagnolo (Canta por la noche) ed il portoghese (Meo amor). Praticamente un abbraccio globale a più angoli della Terra; ed ha solo poco più di trent'anni. Figuriamoci che potenziale evolutivo potrà sfoderare nei prossimi lavori. Nel presente, intanto, ce la godiamo alla grande nei suoi delicati e soffusi sfoghi in multicolor stilistici: un pò vintage, un pò jazz, un pò latini, ma tutti accomunati dal proposito di catturarne la lucidità e dare lustro ad ognuno di loro. Il singolo "Amare parole" è un cocktail tra vivace jazz e umile folk, con gai fraseggi di tromba, ma già in "Rude" Costanza sterza verso sapori cariochi. La sua tecnica vocale tocca l'apice nella soffusa ballad "Come quando fuori piove", ma non bluffa come un'incallita pokerista.

Semmai lei è un libro aperto supportata, a metà, da un'incisiva voce maschile che aggiunge prestigio e dinamicità al pezzo. Inoltre, vari ospiti in elenco e tante idee girovaganti e stilose, grazie anche al fondamentale apporto di grandi arrangiamenti e che investono "Incostanza" come un esempio da seguire e lancia un'eloquente guanto di sfida a proseguire un percorso di qualità che latita in un'Italia bieca e ignorante, ingolfata perennemente in deprimenti interessi di parte. Fortuna che artisti come Costanza Paternò sanno come aprire il cofano e riaccendere il motore che conduce sulla retta via.

 

Year : 2016

Genere : Pop-rock

Label : Rocketta records

 

Tracklist:

1 - Amare parole

2 - Rock

3 - Canta por la noche

4 - Come quando fuori piove

5 - Fidati

6 - Le Vent

7 - Meu Amor

8 - Piccola utopia

9 - Musica

10 - L'Amore come la neve

11 - Dal barbiere

12 - Jebel

 

MUSICISTI:

Costanza Paternò

Riccardo Gerbina

Giovanni Arena

Faisal Taher

Vincenzo Gongi

Marta Raviglia

Simona di Gregorio

Tony Cattano

Alessandro Nobile

 


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.