Cadaveria/Necrodeath
Mondoscuro

“Mondoscuro” è il patto di sangue tra “Cadaveria” e “Necrodeath”: un rito simbolico che si materializza in uno split EP dalle sembianze oscure e malvagie.
Le due vivide realtà dell’horror trash metal italiano incidono un disco destinato ai più assidui cultori del genere nonché ai collezionisti della discografia delle band, ma non solo. L’album si appresta a conquistare anche i più curiosi che vogliono addentrarsi nel gotico operistico universo in cui gravitano i due gruppi.
Ad accrescere l’interesse per questo lavoro sono le sei tracce così suddivise: la prima, “Mater Tenebrarum”, è un brano dei “Necrodeath” interpretato dai “Cadaveria” a cui segue “Spell” che inverte i ruoli. I “Cadaveria” sono abili nel rivestire con curve più morbide e melodiche uno dei cavalli di battaglia dei “Necrodeath” imbastendo un’immaginario spettacolo teatrale dalle tinte cupe e taglienti. A tutto ciò prendono parte anche le voci di Lindsay Schoolcraft dei “Cradle Of Filth” e di Tiziana Ravetti come soprano vocalist, mentre il registro di tenore è affidato a Cristiano Caldera.
Anche Flegias e compagni se la cavano piuttosto bene: “Spell” prende una piega più spigolosa e terrificante, i ritmi si fanno più frenetici e terminano in un assolo di chitarra delirante.
Il cuore dell’EP sta nei due inediti: dettaglio che risveglia curiosità e non tradisce le aspettative. “Dominion Of Pain” dei “Cadaveria” è un pezzo dalle tinte gotiche in cui i ritmi cadenzati sfociano in un lago nero accarezzato da una brezza melodica che si dilegua lasciando spazio ad un burrascoso finale.
La tenebrosa “Rise Above” dei “Necrodeath” alterna un cantato in italiano a parti in inglese. Un sound crudo, dove primeggiano le chitarre, traghetta le anime verso un ritornello che si fa via via sempre più martellante.
Il disco si conclude con due cover che si discostano ben poco dall’originale: i “Cadaveria” interpretano “Christian Woman” dei “Type O Negative” mentre la scelta dei “Necrodeath” ricade su “Helter Skelter” dei “Beatles”.
“Mondoscuro” è un breve viaggio, senza colpi di scena, nelle paure che ognuno di noi coltiva nel profondo. Sei brani da ascoltare d’un fiato per esorcizzare quella bestia malvagia che ogni tanto compare davanti ai nostri sguardi.

Anno: 2016
Label: Black Tears
Genere: Blackened Trash Horror Metal

Tracklist:

01. Mater Tenebrarum (performed by Cadaveria)
02. Spell (performed by Necrodeath)
03. Dominion Of Pain (new unreleased track by Cadaveria)
04. Rise Above (new unreleased track by Necrodeath)
05. Christian Woman (Type O Negative cover, by Cadaveria)
06. Helter Skelter (The Beatles cover, by Necrodeath)

Formazione:

Cadaveria

Cadaveria - vocals
Dick Laurent - guitars
Peter Dayton - bass
Marcelo Santos - drums

Necrodeath

Flegias - vocals
Pier - guitars
GL - bass
Peso - drums

Guest Artists on Keith Emerson “Inferno” outro in Mater Tenebrarum:

Lindsay Schoolcraft from Cradle Of Filth (Lead Lyric Soprano)
Tiziana Ravetti (Dramatic Soprano)
Cristiano Caldera (Tenor)
Ignis Forasdomine (Organist)

 



Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.