Misseryke
Effettivamente

Le “Missteryke” sono quattro donne misteriose ed isteriche.
É questa la sintesi del nome della band toscana tutta al femminile (miss-mistery-isteriche) a cui va aggiunto sicuramente un altro aggettivo: brave.
Il gruppo si forma nel 2005 per gioco, ma la determinazione e la passione per la musica fanno sì che il progetto si trasformi in qualcosa di concreto. Dopo alcuni cambi di formazione e numerose apparizioni live come cover band, le ragazze esordiscono nel 2011 con il loro primo album di inediti “Tempismi Imperfetti” (qui da noi recensito), quattro anni più tardi ecco il lieto ritorno chiamato “Effettivamente”.
A differenza del primo disco, il secondo full-lenght è stato completamente creato e costruito in uno studio di registrazione professionale il che ha portato una maggiore qualità al sound che segue la linea marcata di un rock melodico e variopinto.
“Effettivamente” è sinonimo di concretezza, è una parola che, quando pronunciata, esprime qualcosa di palese, di chiaro. É il motivo per cui il disco si appropria di questo avverbio che rivela consapevolezza ma soprattutto la speranza di essere capito.
Dieci tracce in cui scorre, a detta della band, un genuino “rock sociale” che possiede una buona ed orecchiabile componente musicale all’interno della quale si intrecciano storie di vita quotidiana legate al tema del lavoro (“Part Time”), alla violenza sulle donne (“Annalucie”), alla forza delle donne (“Edi”) ed all’amore (“Ti lascio andare”).
“Effettivamente” è un disco ironico e graffiante che, a tratti, si bagna di malinconia, un album senza troppi virtuosismi ma che sa comunque sorprendere, basti pensare al finale in cui si nasconde un’ottima cover di “People Are Strangers” dei Doors.

Anno: 2015
Label: Autoprodotto
Genere: Rock

Tracklist:

01. La mente non ha idee
02. Il barone della sorte
03. Cuore in coma
04. Ti lascio andare
05. Annalucie
06. Part time
07. La casa delle vacanze
08. Edi
09. Stanca
10. L’antica signora

Formazione:

Monia Mosti: voce
Greta “MeryGrey” Merli: chitarra
Stefania Brugnoni: basso
Simona Tarantino: batteria

 



Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.