Forklift Elevator
Killer Self

A distanza di un anno dalla prima incisione intitolata “Borderline” (2015) i Forklift Elevator ritornano più decisi che mai con un nuovo album dal titolo piuttosto inquietante che risponde al nome di “Killer Self ”, la cui promozione mediatica gode anche della immagine della band che, per dare il buon esempio, si presenta sui social media in una concatenata impiccagione di gruppo, come d’altra parte suggerito anche dalla copertina del supporto fisico ed in omaggio al nome stesso del gruppo. Lavoro quindi full-lenght o quasi, visto che la durata è di appena 28 minuti, ma comunque sufficientemente compiuto per poter essere definito tale.
Sette tracce trash-metal o forse meglio definite dal termine groove-metal, che partendo dal citato genere di origine, presentano alcune caratteristiche che ne rendono più interessante e vario l’ascolto.
I cinque padovani si destreggiano quindi in una serie di riff che letteralmente aggrediscono l’ascoltatore dal primo all’ultimo minuto, fornendo prova di estrema decisione.
Sound al vetriolo molto vigoroso che vede in prima linea Stefano Segato alla voce, che per tener fede alle origini del genere musicale di ispirazione, si propone esclusivamente in inglese, seguito a ruota dagli altri componenti, le cui esecuzioni lasciano poco spazio a critiche.
Un plauso particolare mi sento di fare ad Andrea Segato alla batteria, dotato di eccellente tecnica nell’utilizzo dei piatti del proprio drum-set.
Ottima prova quindi per i cinque ragazzi, le cui esibizioni dal vivo meriteranno sicuramente di essere seguite.

Stefano Segato: voce
Mirco Maniero: chitarra ritmica, cori
Uros Obradovic: chitarra
Marco Daga: basso
Andrea Segato: batteria

Tracklist:
01. Life denied
02. Bagger 288
03. The 8th sin
04. Deception
05. Black hole
06. I executor
07. Hidden side

 


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.