Manuela Galasso
Le migliori cattive situazioni
The best bad situations


Chitarrista e compositrice, Manuela Galasso ritorna sul mercato con questa eterogenea raccolta che ripercorre il suo excursus musicale degli ultimi anni e che la rappresenta nelle sue svariate sfaccettature.

Sebbene nella compilation facciano la loro comparsa anche alcune tracce di cantautorato pop, l’indole ribelle dell’artista emerge in tutte le sue forme, particolarmente in quella punk/rock.
Le sonorità e le tecniche vocali adoperate, che ricordano a più riprese quelle tipiche delle registrazioni casalinghe da “garage”, sono per lo più riconducibili a quelle tendenze del rock spiccatamente underground.
Il sound è infatti grezzo, artigianale, spesso anche retrò, e i riff rockeggianti su cui si fondano alcune tracce vengono comunque fortemente contaminati da quelle che sono le tipiche caratteristiche punk (più lontanamente, del metal), oramai, però, di altra epoca.
Un lavoro, quindi, nel quale certamente apprezzabile è la passione profusa, ma che avrebbe necessitato di un livello produttivo più accurato per poter godere di maggiore attenzione.

Anno: 2016
Genere: Cantautorato, punk/rock
Etichetta: Autoprodotto

Tracklist
1. Regina del Niente
2. Without Return
3. Frammento Docile 
4. Lost soul
5. Dark Venus
6. Io non tornerò
7. Mallory
8. Free as a hawk
9. Nothing lasts forever  

Testi e musica : Manuela Galasso
Chitarre: Manuela Galasso
Voci: Massimiliano Rossi, Alessia Ferrari, Monica Trombetta.
Basso: Fabrizio del Tredici (in "Frammento docile" e "Io non tornerò")
Batteria: Antonio Marchesani, Daniel Martini (in "Frammento docile", "Io non tornerò", "Regina del Niente", e "Mallory")

 


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.