Artillery
Legions

Thrashers competenti e creativi, nati in Danimarca nei primi anni '80, gli Artillery possono senza dubbio essere definiti capostitipiti del thrash europeo e, sia permesso l'ardire, internazionale giacchè sono contemporanei (e non meno validi) sia del famoso trittico tedesco, sia degli inarrivabili Big Four americani. La band propone la formula Slayer spogliandola di grezza istintività e condendola con una elevatissima dose di tecnica sopraffina (da cui la definizione techno-thrash), sublimandola ulteriormente con una voce che si ispira al miglior Joe Belladonna di sempre. 
Per non farsi mancare nulla, in un brano il gruppo riesce a fondere con rinnovata credibilità la potenza del metallo veloce con estratti tipici della tradizione celtica nord europea (in realtà, è un trucchetto che viene ripetuto ad ogni album, ma sempre con azzeccata e apprezzata competenza)
Questo settimo album - che, parlando di thrash d'oltre oceano, tu guarda il caso, esce per la storica Metal Blade (dopo che il gruppo aveva pubblicato per anni per la pur valida Metal Mind) - rappresenta l'ennesima, immancabile conferma (noi di A&B parlavamo di certezze già nel 2009, recensendo ottimamente la loro quinta fatica discografica) il quintetto continua a vivere momenti creativi di elevatissimo livello che, pur con sguardo rivolto al passato, non stancano mai di emozionare.

Tracklist:
01. Chill My Bones (Burn My Flesh)
02. God Feather
03. Legions
04. Wardrum Heartbeat
05. Global Flatline
6. Dies Irae
07. Anno Requiem
08. Enslaved to the Nether
09. Doctor Evil
10. Ethos of Wrath

Formazione:
Michael Bastholm Dahl: voce
Michael Stützer: chitarra
Morten Stützer: chitarra, basso
Peter Thorslund: basso
Josua Madsen: batteria

 


Articoli Correlati

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.