Saturday's Heroes
Hometown Serenade

Nomen omen” dicevano gli antichi romani: infatti questo gruppo svedese, che suona un allegro punk festaiolo, può benissimo essere la colonna sonora perfetta per il vostro party di fine settimana, a condizione che adoriate le canzonette stile Blink 182 o Green Day.
Vi piacciono i coretti facili, quelli da gita scolastica che s’imparano in pochi secondi? Ecco il cd che fa per voi, e devo dire che ci sono anche degli assoli di chitarra abbastanza buoni, di quelli che non t’aspetti in un disco punk.
Beh, certo io ad un party preferirei ascoltare qualche gruppo class metal, non fosse altro perchè non sopporto le canzoni dalle ritmiche tutte uguali e già sentite, ma capisco anche che i miei gusti sono più evoluti di quelli di certi adolescenti cerebrolesi, e quindi mi sforzerò di non essere troppo intollerante.
Comunque, obiettivamente parlando, il nome più appropriato per questo gruppo sarebbe dovuto essere “One Saturday’s heroes”, giacché la domenica successiva avevo già gettato il loro cd nella pattumiera, vistane l’inutilità.
Molto carino l’artwork della confezione digipack, più adatto in un album progressive di qualità invece che in un contesto così povero di contenuti.

 



Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.