Saint Huck
Broken Branches

“Broken Branches” è il progetto solista di Livio Lombardo, alias Saint Huck (nome d’arte preso dall’omonima canzone di Nick Cave), già chitarrista e cantante dei Fräulein Alice, band siciliana shoegaze con cui ha registrato nel 2012 l’album "I Love You Lucilia".

Da quell’esperienza l’autore ha raccolto alcune atmosfere e si è riappropriato di alcuni brani che erano stati scritti appositamente per quel periodo. Per questo motivo “Broken Branches”, disco maturato in cinque anni (anche se come afferma Saint Huck, è stato registrato a Ragusa quasi in diretta, con la supervisione di Carlo Natoli), risente dell’esperienza pregressa dell’autore sin dal primo “Breaking Branches”, rami spezzati con un passato non molto lontano.

Tenui acquarelli armonici che delineano atmosfere rarefatte, in una clima al limitare del sogno. Questa è l’impressione di ritorno ascoltando i 9 episodi che compongono questo primo lavoro firmato Saint Huck; centellinati gli effetti elettronici, che invece lasciano spazio a molta acustica in cui la chitarra, ma anche mandolino e il banjo sono preponderanti, suoni apparentemente puliti si amalgamano ad altri contaminati, distorti e per questo, vivi, come in “The Deepest Sea”, forse il brano più emblematico dell’album.

Track list:
1 Breaking Branches
2 Christine
3 The Deepest Sea
4 Hidden Words
5 Hangover
6 Flower
7 Glory Not Found
8 Memories From A Grotesque Landscape
9 Reef

Credits:
Livio Lombardo – voci, chitarre elettriche, chitarre acustiche, mandolino, organo, synth
Carlo Natoli – basso, slide guitar, mandolino, organo, synth, voce in “Reef”
Sebastiano Cataudo - Batteria
Sergio Occhipinti - chitarre elettriche in “Hidden Words” e “Glory not Found”
Antonio Aiello – contrabbasso in “Flower” e “Glory not Found”
Vincent Migliorisi – mandola in “The Deepest Sea”, banjo in “Memories from a Grotesque Landscape”
Stefano Meli – slide guitar in “Hidden Words”
Enzo Velotto – organo in “Hidden Words”
Nicoletta Fiorina – clarinetto in “Reef”


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.