Richard J. Aarden
"Stolid & Bruised"

Seconda prova discografica, a tre anni di distanza, per questo talentuoso chitarrista e pianista di origine olandese che mescola con gusto le attitudini più riflessive degli U2 scevri di stimoli aggressivi e irruenti, con le più recenti espressioni di certo brit-pop introspettivo, molto care ai Radiohead e Coldplay più intimamente protesi.
I primi tre brani sono intrisi di atmosfere votate ad una generale malinconia estatica, pervasi, come sono, da toni vagamente autunnali, mentre gli ultimi due - "Barefoot On Shards" e "All That It Takes" - presentano aperture più solari e cristalline che li rendono vicinissimi alla produzione di Midge Ure di metà anni '90 (a ben vedere, effettivamente, sarebbero stati perfetti nella tracklist del pluriosannato album "Breathe" del 1996).

 


Tracklist
1 – Afloat
2 – Vagabond
3 – Little Sparrow
4 – Barefoot On Shards
5 – All That It Takes


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.