Cocktail per tre
Roma, Teatro Marconi, 23 gen / 3 feb 2020

Risultati immagini per oppini franco marconi

Non è soltanto una commedia, "Cocktail per tre", come recitano i comunicati stampa: due dei tre attori impegnati sul palco, infatti, interpretano ruoli prevalentemente drammatici nei cui meandri si inserisce perfettamente l'attitudine ilare e giocosa del terzo.
L'incastro, a modesto parere di chi scrive, è assolutamente vincente. 
Andiamo per gradi.
Miriam Mesturino esprime il dramma di chi è vittima dell'intreccio tra due legami sentimentali, ma anche di chi soffre di inadeguatezza interiore nel duplice ruolo di madre e di figlia. La sua bravura sta nella capacità di rivestire il personaggio di fragile attitudine, combattendo la tentazione del pubblico di identificarla come una fredda opportunista.
Il personaggio interpretato da Marco Belocchi non è meno complesso: la necessità di trasformare il soggetto da vittima a carnefice obbliga l'attore ad esprimere un talento piuttosto camaleontico. Belocchi ci riesce in maniera a dir poco esemplare, mai uscendo dalla cornice drammatica imposta dal copione, percorrendo binari che cambiano direzione, prima muovendo dalla sofferenza dettata dal tradimento, poi giungendo alla cinica attitudine tipica del freddo calcolatore. 
Nel mezzo, si colloca Franco Oppini, un jolly perfetto, in bilico tra sorniona attitudine e burlesca propensione: è lui, infatti, che strappa le risate al pubblico inserendosi con apparente ingenua leggerezza tra una crisi di nervi della donna e uno slancio iracondo dell'altro uomo.
La rappresentazione è efficace: non è facile mantenerne la propria posizione interpretativa verso contesti recitativi che si collocano agli antipodi rispetto alle vocazioni attoriali espresse dai colleghi sul palco.
La tematica - il tradimento fisico e mentale che coinvolge tre soggetti - è certamente scabrosa ma l'approccio sobrio del regista (lo stesso Belocchi) e un linguaggio assolutamente misurato, rendono la visione di quest'opera adatta anche ad un pubblico minorile, pure presente in sala.






La presente recensione si riferisce alla rappresentazione del 25 gennaio 2020

Cocktail per tre

Roma, Teatro Marconi
dal 23 gennaio al 3 febbraio 2020

di Santiago Moncada

con
Franco Oppini
Miriam Mesturino
Marco Belocchi

Regia: Marco Belocchi
Aiuto regia: Valentina Maselli
Musiche: Fabio Bianchini
Scene: Jacopo Valsania
Costumi: Maria Letizia Avato
Luci: Giorgio Rossi

Produzione: GentaRosselli & DianAct

Traduzione: Pino Tierno

Orari:
Dal giovedì al sabato ore 21:00, la domenica ore 17:30

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.