Home Recensioni Masterpiece
Masterpiece

Whitesnake
Ready An’ Willing

PDFStampaE-mail

Scritto da Gabriele Martelli Giovedì 31 Dicembre 2015 12:24

Anno 1980, la stagione più classica del rock si è ormai conclusa, i Led Zeppelin stanno arrivando al loro capolinea, molte grandi band del decennio precedente sono scomparse o poco attive. Il Rock sta partorendo nuovi figli, l’Heavy Metal, la New Wave e varie derivazioni ed in questo contesto la band di David Coverdale giunge con il proprio quarto album a ricordare che ci si può inventare di tutto, sia sotto il profilo musicale sia dal punto di vista del look e del marketing, ma chitarre bluesy, voce calda ed un groove sensuale e trascinante rappresentano una formula che vince sempre.

Leggi tutto...

 

Crack The Sky
Crack The Sky

PDFStampaE-mail

Scritto da Gianluca Livi Martedì 24 Novembre 2015 21:21

Uno scambio di email tra il sottoscritto e un paio di redattori è stata l'occasione per riprendere in mano i vecchi vinili dei Crack The Sky, gruppo che avevo letteralmente dimenticato.

Leggi tutto...

 
 

Living Colour
Time's Up

PDFStampaE-mail

Scritto da Luca Driol Lunedì 23 Novembre 2015 21:41

Crossover: con questa parola, soprattutto tra gli anni ‘80 e 90, veniva indicata quella musica che nasceva dall’incrocio, per l’appunto, di generi spesso anche molto distanti tra loro.

Leggi tutto...

 

Whitesnake
Live... in the shadow of the blues

PDFStampaE-mail

Scritto da Gabriele Martelli Lunedì 23 Novembre 2015 21:41

Pubblicato nel 2006, questo doppio live mostra come i Whitesnake cerchino di effettuare un passo indietro, transitando dal suono più spiccatamente heavy delle più recenti produzioni verso il rock blues delle origini, riprendendo alcuni brani talvolta esclusi dal repertorio live, sfruttando a pieno il potenziale di una coppia di chitarristi come Reb Beach, capace di sfornare assoli vorticosi tanto cari ai metallers più puri e Doug Aldrich, il cui stile spesso riporta alla mente grandi guitar heroes del passato. Il titolo è una parafrasi di “Walking In The Shadow Of The Blues”, il brano più vecchio in scaletta (tratto dall’album Love Hunter - 1979), proprio a dimostrare il taglio “Old Style” di questo album live.

Leggi tutto...

 
 

Embryo
Live

PDFStampaE-mail

Scritto da Gianluca Livi Lunedì 23 Novembre 2015 21:27

Fanno sorridere i malcelati soloni della musica quando qualificano come genere a sé stante il krautrock, ricomprendendovi musicalità assai distanti fra loro. Costoro avrebbero la pretesa di accostare tra loro il progressive dei Jane, il blues-rock degli Steamhammer, l'elettronica dei Tangerine Dream.

Leggi tutto...

 

Man
Rhinos, Winos & Lunatics

PDFStampaE-mail

Scritto da Giovanni Loria Lunedì 23 Novembre 2015 17:43

Vengono dal Galles, ma il loro suono li porta dall’altra parte dell’oceano, sull’onda di lunghe escursioni chitarristiche, che rendono memorabili i loro album dal vivo.

Leggi tutto...

 
 

Deus Ex Machina
Deus Ex Machina

PDFStampaE-mail

Scritto da Luca Driol Venerdì 13 Novembre 2015 22:24

Dopo il “periodo nero” degli anni ’80, nei ’90 il progressive rock è in qualche modo risorto: nella variante “metal”, grazie all’operato dei vari Dream Theater, Threshold e Shadow Gallery, in quella più moderna, originata dal successo di Radiohead, Tool e Porcupine Tree e in quella più classica, col pieno recupero delle sonorità in voga negli anni ’70.

 

Anche in Italia, tra la fine degli anni ottanta e i primi novanta, c’è stato un fiorire di band dedite a quei suoni, chi imitando pedissequamente gli act degli anni ’70, chi, invece, apportando significative modifiche, senza corrompere troppo la natura della proposta.

Leggi tutto...

 

Keef Hartley Band
Halfbreed

PDFStampaE-mail

Scritto da Giovanni Loria Giovedì 12 Novembre 2015 23:29

Sono tutti belli gli album di questo ex batterista dei Bluesbreakers di John Mayall ma il primo è sicuramente il migliore.

Leggi tutto...

 
 

City Boy
City Boy

PDFStampaE-mail

Scritto da Giovanni Loria Giovedì 12 Novembre 2015 23:10

City Boy debut album cover.jpg

Un nome insignificante, copertine idem... ecco perchè mi ero dimenticato dei City Boy. Fin quando il caporedattore di Artists and Bands me li ha fatti tornare in mente, cosa per cui gli sono ovviamente grato.

Leggi tutto...

 

Gamma
1

PDFStampaE-mail

Scritto da Giovanni Loria Giovedì 12 Novembre 2015 22:40

Ronnie Montrose: basta la parola (okay, lo so… le parole in realtà sono due). 

Leggi tutto...

 
 

Pagina 8 di 16

Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.