Home Recensioni Masterpiece
Masterpiece

Steely Dan
Pretzel Logic

PDFStampaE-mail

Scritto da Luca Driol Mercoledì 03 Febbraio 2016 22:03

Chiamarsi come un vibratore a vapore ideato dalla mente di Borroughs per il suo “Il Pasto Nudo”, potrebbe far pensare a un gruppo punk, ma gli Steely Dan sono invece stati (e sono tutt’ora) gli alfieri della miglior fusione tra rock e jazz.

Leggi tutto...

 

The Allman Brothers Band
Idlewild South

PDFStampaE-mail

Scritto da Jacopo Giovannercole Domenica 31 Gennaio 2016 23:00

“Come on baby drive south, with the one you love” recita un vecchio brano di John Hiatt registrato quasi vent’anni dopo il celeberrimo “Idlewild South“ della Allman Brothers Band.

E, idealmente, è proprio di un ipotetico viaggio che parliamo, condotto in macchina fra strade polverose e territori talvolta desolati , talvolta colorati, del Sud Degli Stati Uniti.

La provenienza Georgiana dei nostri non mente, poco più che ventenni i ragazzi affrontano le mille fragranze del Sud con piglio smaliziato e navigato.

Leggi tutto...

 
 

Diaframma
Siberia

PDFStampaE-mail

Scritto da Luca Driol Sabato 16 Gennaio 2016 19:17

C’era una volta la new-wave italiana, quella dei primissimi Litfiba, dei Neon, dei Moda senza l’accento sulla “a”, dei più sperimentali Gaznevada e, soprattutto, dei Diaframma.

Leggi tutto...

 

Pearl Jam
Ten

PDFStampaE-mail

Scritto da Francesco Felix Giovedì 07 Gennaio 2016 23:29

Ten dei Pearl Jam è certamente uno degli album migliori degli anni novanta. Sebbene all’inizio non fosse ancora chiaro quanto il movimento grunge avrebbe influenzato la cultura e la scena musicale di quegli anni, comunque è indubbio che finì per farlo in modo inesorabile, segnando una generazione di adolescenti insicuri e condannati all’apatia esistenziale, ingannati da una cultura del consumismo che avrebbe loro negato desideri ed aspirazioni.

Leggi tutto...

 
 

Jethro Tull
A Passion Play
An Extended Performance

PDFStampaE-mail

Scritto da Giuseppe Artusi e Gianluca Livi Giovedì 31 Dicembre 2015 12:24

Album forse più controverso dei Tull (amatissimo però dai fans più appassionati), "A Passion Play" trova in questa deluxe edition con ogni probabilità la sua versione definitiva. 

Leggi tutto...

 

Whitesnake
Ready An’ Willing

PDFStampaE-mail

Scritto da Gabriele Martelli Giovedì 31 Dicembre 2015 12:24

Anno 1980, la stagione più classica del rock si è ormai conclusa, i Led Zeppelin stanno arrivando al loro capolinea, molte grandi band del decennio precedente sono scomparse o poco attive. Il Rock sta partorendo nuovi figli, l’Heavy Metal, la New Wave e varie derivazioni ed in questo contesto la band di David Coverdale giunge con il proprio quarto album a ricordare che ci si può inventare di tutto, sia sotto il profilo musicale sia dal punto di vista del look e del marketing, ma chitarre bluesy, voce calda ed un groove sensuale e trascinante rappresentano una formula che vince sempre.

Leggi tutto...

 
 

Crack The Sky
Crack The Sky

PDFStampaE-mail

Scritto da Gianluca Livi Martedì 24 Novembre 2015 21:21

Uno scambio di email tra il sottoscritto e un paio di redattori è stata l'occasione per riprendere in mano i vecchi vinili dei Crack The Sky, gruppo che avevo letteralmente dimenticato.

Leggi tutto...

 

Living Colour
Time's Up

PDFStampaE-mail

Scritto da Luca Driol Lunedì 23 Novembre 2015 21:41

Crossover: con questa parola, soprattutto tra gli anni ‘80 e 90, veniva indicata quella musica che nasceva dall’incrocio, per l’appunto, di generi spesso anche molto distanti tra loro.

Leggi tutto...

 
 

Whitesnake
Live... in the shadow of the blues

PDFStampaE-mail

Scritto da Gabriele Martelli Lunedì 23 Novembre 2015 21:41

Pubblicato nel 2006, questo doppio live mostra come i Whitesnake cerchino di effettuare un passo indietro, transitando dal suono più spiccatamente heavy delle più recenti produzioni verso il rock blues delle origini, riprendendo alcuni brani talvolta esclusi dal repertorio live, sfruttando a pieno il potenziale di una coppia di chitarristi come Reb Beach, capace di sfornare assoli vorticosi tanto cari ai metallers più puri e Doug Aldrich, il cui stile spesso riporta alla mente grandi guitar heroes del passato. Il titolo è una parafrasi di “Walking In The Shadow Of The Blues”, il brano più vecchio in scaletta (tratto dall’album Love Hunter - 1979), proprio a dimostrare il taglio “Old Style” di questo album live.

Leggi tutto...

 

Embryo
Live

PDFStampaE-mail

Scritto da Gianluca Livi Lunedì 23 Novembre 2015 21:27

Fanno sorridere i malcelati soloni della musica quando qualificano come genere a sé stante il krautrock, ricomprendendovi musicalità assai distanti fra loro. Costoro avrebbero la pretesa di accostare tra loro il progressive dei Jane, il blues-rock degli Steamhammer, l'elettronica dei Tangerine Dream.

Leggi tutto...

 
 

Pagina 8 di 17

Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.