Home Recensioni Masterpiece Pat Metheny, Heath Brothers, Dave Brubeck Quartet, B. B. King - Luminescence

Pat Metheny, Heath Brothers, Dave Brubeck Quartet, B. B. King
Luminescence

Quello del 28 gennaio 1983 tenuto al Palais Des Congres di Cannes, in Francia - con artisti del calibro di Pat Metheny, B.B.King, gli Heath Brothers e il Dave Brubeck Quartet - è uno dei concerti jazz più bootlegati in assoluto. La cosa strana è che buona parte degli album pubblicati, non documenta l’intera performance ma solo una parte e, spesso, non la medesima.

Negli titoli “Live In Concert”, “Giants Of Jazz & Blues In Concert”, “Live From Midem Cannes France”, “Live From Midem Kool Jazz”, “Concierto Midem”, “Absolutely Live”, "Move To The Groove" (con quest'ultimo titolo ce ne sono due: qui si parla di quello edito dalla label "Jazz World" nel 2008), Pat Metheny è presente con un solo brano, “Move The Groove”, suonato con gli Heath Brothers (laddove presente, la traccia "Introduction" non è altro che la presentazione della band con l'ospitata del chitarrista).
Per quanto riguarda gli altri artisti, il Quartet di Dave Brubeck suona 3 pezzi (“Blue Rondo”, “Ol’ Bill Basie” e una jam session, talvolta indicata "Lover Man"), come anche B.B.King e la sua orchestra (“The Thrill Is Gone”, “Guess Who” e “Payin’ The Cost To Be The Boss”).
La label "Tobacco Road", nell'ambito della serie "American Jazz & Blues History", ha fatto uscire addirittura tre volumi con il titolo "Live At Midem", due accreditati a Metheny e uno a Brubeck. Nel n. 191, il primo è presente nell'introduzione iniziale e, assieme agli Heath Brothers, nel brano "Move To The Groove" (l'altro lato è dedicato a Dave Brubeck, Chris Brubeck, Randy Jones e Bill Smith che eseguono "Lover Man" e "Blue Rondo"). Nel n. 192, Metheny e gli Heath Brothers sono presenti con il brano “All The Things You Are” (le note di copertina indicano il chitarrista come autore del pezzo invece di Jerome Kern). Il chitarrista è invece assente in “Jam”, track che occupa l'intero lato a.
Per dovere di completezza, infine, va citato il n. 190 che, accreditato al solo Dave Brubeck e privo di Pat Metheny e degli Heath Brothers, documenta un solo brano del pianista ("Ol' Bill Basie") e tre di B.B.King ("The Thrill Is Gone", "Guess Who", "Payin' The Cost To Be The Boss").
Il primo vinile del doppio “All The Things You Are”, edito nel 1999, è interamente dedicato a Metheny di cui riporta l'intera tracklist, composta da cinque brani: uno solo di Pat, laconicamente ribattezzato “Instrumental”, più “A Sassy Samba”, “Arthurdoc”, “Move The Groove” (firmati dagli Heat Brothers) e “All The Things You Are” (da notare che il secondo disco è dedicato interamente a varie perfromance di due differenti formazioni capeggiate da Gary Burton, entrambe prive di Pat Metheny, risalenti a due anni dopo).
“Parallel Universe” e il recente "Live In Cannes” riportano, seppur con un ordine diverso, la stessa tracklist appena citata, ma limitatamente al primo disco (da notare che il brano "Arthurdoc" viene in questi indicato rispettivamente "Artherdoc" o "Artherdoc Blues").
Il cd “Move To The Groove” (con quest'ultimo titolo ce ne sono due: qui si parla di quello edito dalla label "West Wind", nel 2000), ospita Metheny nei brani "Sassy Samba", "Arthurdoc", "Guitar Improvisation", "Move To The Groove", "All The Things You Are" (il chitarrista è invece assente nei due brani “Koputai” e “I Could See Forever” registrati a Seattle presso il “London Bridge Studios”, tra il 21 e il 25 novembre 1988 da una formazione comprendente Ralph Towner, Charlie Haden, Julian Priester, Denny Goodhew, Robben Ford, Jerry Granelli e uno sconosciuto vocalist in un pezzo).
"The Move to the Groove Session" (pur essendo pubblicato dalla medesima label qualche anno dopo, peraltro con titolo leggermente diverso ma copertina identica), contiene una tracklist differente: oltre ai consueti "Sassy Samba", "Arthurdoc", "Guitar Improvisation" e "Move To The Groove", presenta anche due brani privi di Metheny (eseguiti dal fiatista Jimmy Heath, il chitarrisa Tony Purrone, il bassista Stafford James e il batterista Akira Tana).
Ancora, “A Sassy Samba”, “Arthurdoc” e l'improvvisazione alla chitarra (qui ribattezzata “Instrumental”), con l'aggiunta di "Tritons" di Dave Brubeck e di una lunga jam di quest'ultimo con B.B.King e Chris Brubeck, costituiscono la scaletta del cd “Arthurdoc” il quale, tanto per complicare le cose, è stato edito sempre dalla stessa label, con medesima copertina ma titolo diverso (“A Sassy Samba”) anche in vinile e nuovamente in cd (e medesima tracklist).
Il doppio CD "Luminescence: Kool Jazz At Midem" mette definitivamente ordine, riportando le quattro performances in veste integrale (ed è la prima volta che succede): accreditato ai quattro artisti, riporta un brano del solo Metheny, quattro di quest'ultimo assieme agli Heath Brothers, altrettanti di Brubeck con Bill Smith, ben undici di B.B. King e la sua orchestra, ivi compresa la jam sopra citata, qui presente con il titolo "Jamming With Brubeck" eseguita dal bluesman con Bill Smith, Chris e Dave Brubeck in veste di special guests.
La qualità sonora è ottima.
Di fatto, la scaletta di questo doppio cd rende finalmente giustizia alla lunga accattivante esecuzione di B.B. King della quale, fino ad ora, venivano riportati una esigua manciata di brani.
Per gli amanti della produzione non ufficiale del solo Pat Metheny, è doveroso segnalare l'articolo che si trova al seguente link, sempre a firma di chi scrive, aggiornato nel dettaglio fino al 1996, occasionalmente al periodo successivo.

 

 




Pat Metheny
The Heath Brothers
Dave Brubeck Quartet (featuring Bill Smith & Chris Brubeck)
B.B. King & his Orchestra

Anno: 2001
Label: TKO Magnum Music
Genere: Jazz/Blues

Tracklist:

Pat Metheny
- Guitar Improvisation - 7:27

Pat Metheny & The Heath Brothers
- Move To The Groove - 7:20
- All The Things You Are | Prince Albert - 10:46
- Sassy Samba - 7:54
- Arthurdoc - 4:39

Dave Brubeck & Bill Smith
- Lover Man (Oh, Where Can You Be?) - 7:21
- Blue Rondo - 7:08
- Big Bad Basie [aka Ol' Bill Basie] - 6:17
- Take Five - 7:11

B.B. King
- B.B. King Blues Theme - 10:56
- Why I Sing The Blues - 4:33
- You Know I Love You - 5:10
- Caldonia 3:30
- All Over Again - 7:15
- Everyday I Have The Blues - 4:52
- Sweet Little Angel [aka Black Angel Blues] - 5:58
- Jamming With Brubeck - 13:10 (featuring Bill Smith, Dave & Chris Brubeck
- The Thrill Is Gone - 5:01
- Guess Who - 5:48
- Payin' The Cost To Be The Boss - 6:11

Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.