Home Recensioni Masterpiece Danzig - Danzig

Danzig
Danzig

Il primo dei Danzig è senz'altro il loro album migliore.

Formato da un Glenn Danzig del tutto rinnovato, completamente privo delle connotazioni horror punk e shock rock che avevano caratterizzato il sound di Misfits e Samhain, suoi precedenti gruppi, questo quartetto saccheggia abilmente la formula riffettara di "Electric" degli inglesi e (all'epoca) famosissimi The Cult, la indurisce un tantino e la rabbuia parecchio, la condisce con una voce baritonale perfettamente in bilico tra la cupezza di Jim Morrison e la melliflua duttilità di Elvis Presley e sforna una perla assoluta che entra tout court nel gotha dei capolavori anni '80.

Trainato da un singolo eccellente come "Mother" (che vive anche una seconda stagione di successo nell'ep "Thrall: Demonsweatlive", altro titolo stravenduto del gruppo), sospettato di ospitare il vocalist dei Metallica, James Hetfield (che effettivamente partecipa ai cori in una manciata di brani, pur non comparendo nei credits a causa di obblighi contrattuali), l'album diventa disco d'oro negli Stati Uniti appena sei anni dopo, un risultato stupefacente per una band underground come i Danzig.

Dopo un secondo capitolo un tantino inferiore ma ancora all'altezza, il leader perderà freschezza compositiva, preferendo concentrarsi su liriche di stampo satanista (presenti anche in questo album, unico vero neo dell'opera tutta), seminando i membri originari per la strada e pubblicando dischi indirizzati verso altri compagini musicali, come il gothic o, addirittura l'industrial, perdendo la notorietà su larga scala e arrivando anche ad alienarsi parte del suo pubblico inziale.

 





Glenn Danzig - voce
Eerie Von - basso
John Christ - chitarra.
Chuck Biscuits - batteria
James Hetfield - cori ("Twist of Cain", "Possession", "Am I Demon").


Anno: 1988
Label: Def American
Genere: Hard Rock/Heavy metal


Tracklist:
T
wist of Cain – 4:17
Not of This World – 3:42
She Rides – 5:10
Soul On Fire – 4:36
Am I Demon – 4:57
Mother – 3:24
Possession – 3:56
End of Time – 4:02
The Hunter – 3:31
Evil Thing – 3:16


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.