Home Recensioni Live Steve Hackett - Roma, 1 Aprile 2017

Steve Hackett
Roma, 1 Aprile 2017

Roma, 01 Aprile 2017 - Auditorium Conciliazione

Strano concerto, quello di Steve Hackett a Roma, il 1° Aprile. L'artista ha limitato il repertorio solista ad una manciata di brani, preferendo il repertorio dei Genesis, pur privilegiando brani inaspettati e in controtendenza.
Procediamo per gradi.

Ogni album di Steve Hackett presenta una tracklist che, ad un paio di brani di livello, affianca buone idee non sviluppate e pessime idee ben ottimizzate.
Il set list attinto dalla discografia solista ha di fatto ignorato i primi in favore degli altri. Ci sono state eccezioni, ovviamente: "Serpentine Song" è una perla assoluta, con quel suo vago sapore crimsoniano, mentre "Shadow of the Hierophant" rimane un classico intramontabile, sebbene rientrante nel novero delle citate ottime idee non perfettamente sfruttate (si tratta di un crescendo che presenta un efficace pattern sonoro, purtroppo reiterato ad oltranza senza ulteriori sviluppi. Cosa ne avrebbero fatto gli altri quattro Genesis di una idea del genere, è soltanto ipotizzabile, purtroppo).

In ogni caso, la voce del chitarrista è apparsa in termini assai efficaci - e ci si riferisce, in particolare, alla prestazione vocale profusa nel brano "Behind the Smoke", veramente eccellente - cosa piuttosto singolare, anche con riferimento alle esibizioni storiche.
Parlando del set list dedicato ai Genesis, appare piuttosto incomprensibile la scelta di piazzare il clarinetto in "Firth of Fifth" laddove Gabriel suonava il flauto traverso.
Ma la cosa più sbalorditiva e piuttosto scioccante, è stata l'esecuzione quasi integrale di Wind and Wuthering, ivi inclusi "Afterglow" e "One for the Vine", entrambi firmati dal solo Banks, nonché "Inside and Out", tratto dalle medesime sessions, sebbene confluito nell'EP Spot The Pigeon.

L'ultimo della formazione a quartetto è certamente tra i migliori LP dei Genesis, Gabriel o non Gabriel, ma un'esecuzione così massiccia di suoi estratti ha decretato l'esclusione di brani ancor più datati e ben più rappresentativi, come "Get 'em Out by Friday", "Can-Utility and the Coastliners", "After the Ordeal", "The Cinema Show", "Aisle of Plenty", "Hairless Heart", "The Lamb Lies Down on Broadway", che, invece, furono proposti nel corso del tour del 2015.
A questo si aggiunga che Nad Sylvan, più efficace con le note basse piuttosto che con quelle alte, si trova perfettamente a suo agio nell'interpretare Gabriel, mentre appare in vistosa difficoltà con il repertorio di Collins. In tal senso, le esecuzioni dei primi due brani estratti dal citato Wind & Wuthering sono apparse disastrose. Tuttavia, ed incredibilmente, il singer è stato perfettamente credibile e professionale in "Afterglow".
Parlando di Collins, comunque, è stata preferibile l'esecuzione vocale di "Blood on the Rooftops", profusa dal rodato Gary O'Toole, che interpreta (senza clonare) questo brano da illo tempore, ben prima che il citato Sylvan entrasse in formazione.

Tornando alla scelta del set-list, e concludendo, forse la risposta a taluni dubbi è stata data alla fine del concerto: si è appreso infatti, leggendo il tour book, che l'esecuzione quasi integrale del citato LP è stata voluta dal chitarrista per commerarne il quarantennale. Tuttavia, cosa curiosa, la fatica discografica fu pubblicata nel 1976. Ad ogni modo, 40 o 41 anni che abbia, il disco - opportunamente autografato dal musicista - era l'unico cimelio a nome Genesis collocato sul banco del merchandising, tra i tantissimi oggetti attribuiti al solo Hackett.


Steve Hackett: chitarra, voce, armonica
Roger King: tastiere
Gary O'Toole: batteria, voce
Rob Townsend: fiati, tastiere, percussioni
Nick Beggs: basso, guitar
Nad Sylvan: voce

Data: 01/04/2017
Luogo: Roma - Auditorium Conciliazione
Genere: Progressive rock

 

 

 


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.