Home Recensioni Underground Il Tusco - Il Tusco feat. Luke Smith

Il Tusco
Il Tusco feat. Luke Smith

Underground

A volte capita di tentare di indovinare l’indirizzo musicale di una band sin dalla copertina o dal nome e quando mi si è presentato davanti questo cd de Il Tusco, non so perché, ma mi ero immaginato un cantautore rock à la Vasco, zeppo dei soliti clichés del genere; invece, sin dai primi secondi dell’opener “Ossessione”, mi son dovuto ampiamente ricredere, infatti da questo nuovo lavoro del sinora a me sconosciuto cantautore Diego Tuscano, leader dei SanniDei e qui in sinergia col chitarrista britannico Luke Smith, trasuda hard-rock dai richiami assolutamente seventies, a partire dai riff di chitarra, sino all’impostazione vocale e per concludere pure nella produzione.

Basta chiudere gli occhi e l’hard-progressive della band vi trasporterà nei magici anni ‘70 italiani: a parte qualche passaggio dal flavour più vicino allo stoner (senza lambire però i pachidermici riff del genere in questione), i riferimenti del gruppo vanno ricercati nell’operato di Biglietto Per L’Inferno, J.E.T. e Rovescio Della Medaglia, seppur in un ottica meno “progressive” e più diretta.
Difficile segnalare un brano piuttosto che un altro, perché l’album va ascoltato nella sua totalità, assaporandone la libertà sonora di una musica senza tempo.
Coraggioso e meritevole di plauso Il Tusco!

Anno: 2016
Etichetta: Andromeda Relix
Genere: Hard-Rock

Tracklist:
01. Ossessione
02. Ossessione Pt. 2 (Il Traditore)
03. Pulsazione
04. Libero
05. Danzatore Nel Lurido Banco Dei Pegni
06. Babilonia Della Psiche
07. Giorni Perduti
08. Nuovo Anno Zero

Formazione:
Diego Tuscano - voce
Luke Smith – chitarre, tastiere, sintetizzatori, percussioni
Alealle - basso
Stefano Trieste – basso
Todaro - batteria

 


Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.