Home Recensioni Demo & EP Il Gigante - Stomp!

Il Gigante
Stomp!

Nel cuore verde dell’Umbria, pullula un quintetto risorto dalle ceneri degli Sluggish Tramps che ha avvertito l’esigenza di un restyling nominativo che tracciasse strade diverse, seppur battute dal mondo indie. Parliamo di Il Gigante , che saggia il terreno di nuova vita con “Stomp!”, e.p. di quattro tracce cariche di energia. Per la cronaca, l’inizio di “Nemesiasi” ci guida su asfalti dei Franz Ferdinand ma poi spiazza con tessitura coriacea di forte impatto. L’odio per il ripetersi delle solite abitudini è udibile a orecchio nudo. Fate attenzione, subito dopo, a non farvi ingannare dal primo placido minuto di “Icaro”, poiché avrete da sobbalzare non poco, con lo squarciagola del refrain, marcato con violenza dal singer Daniele Benincasa, sul rapporto genitore-figlio in cui, quest’ultimo, ignora i consigli del padre ma tornano utili nel momento del baratro. Il tema della caduta è d’impellente importanza per la band, perché è dagli inciampi che si traggono nuove visioni, sempre che ci sia la volontà a rialzarsi. In loro c’è: chi ne può dubitare?

Per gustare nuovi spunti è doveroso volare in “Islanda” , brano che vive di alternanze propositive, tra attimi di tregua e lunghe radure di heavy-stoner , aspro ed abrasivo che stringe la mano alla durezza del Teatro degli Orrori, in un quadretto per nulla idilliaco. Il poker si chiude col rilancio (senza bluff) della corale invettiva di “Tir-ex” , con chitarre incisive alquanto nervosette, in un incedere senza via di fuga, diretto a denunciare la bestia per eccellenza che sta dilaniando mondi ed etica: l’uomo, spregevole abitante della Terra. Ammettiamolo: Il Gigante ci ha stesi al tappeto, con smisurata grinta e maestria, ma impegniamoci a fermare il conteggio prima che si dichiari il K.O. Quindi, occorre rialzarsi alla svelta, riprendere il cammino, anche col triciclo divelto della copertina, e ripresentarsi all’ascolto del prossimo lavoro con occhi più esperti e predisposti a nuovi stupori : li aspettiamo.



Daniele Benincasa: voce

Samuele Settimi: basso

Giacomo Giancaleoni: batteria

Marco Mariotti: chitarra elettrica

Anno: 2017
Label: Autoproduzione/Marte Press
Genere: Indie-Stoner

Tracklist:

1 – Nemesiasi

 

2 – Icaro

 

3 – Islanda

 

4 – Tir-ex

 

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.