Home Recensioni Album Dio - Magica (2020 remastered editon)

Dio
Magica (2020 remastered editon)

Questa nuova stampa in vinile ci offre l'occasione di riparlare di Magica, ottavo album in studio di Ronnie James Dio, lavoro che deve essere ricordato per più di un motivo. Innanzitutto segna il ritorno di vecchi collaboratori: il bassista Jimmy Bain era della partita fin dal primo album mentre il chitarrista Craig Goldy e il batterista Simon Wright erano stati rispettivamente coinvolti in "Dream Evil" e "Lock Up the Wolves".
La fatica discografica è un concept che nei progetti iniziali doveva rappresentare il primo capitolo di una trilogia tematica mai portata a termine. L'opera è ambientata nel mondo di Blessing, invaso da forze oscure che vaporizzano le persone in pura energia malvagia. I salvatori del pianeta sono gli apprendisti eroi Eriel e Challis che devono recitare un incantesimo tratto dal libro sacro di Magica e sconfiggere il nemico finale Shadowcast.
La visuale del narratore è quella dell'antagonista malvagio ed il finale è ambivalente, perché, a detta dello stesso Ronnie James Dio, "il male esiste sempre, il bene non sempre trionfa e questo fa parte dell'equilibrio universale".
Musicalmente parlando, il disco è dominato da sonorità di stampo epico ritmicamente cadenzate e caracollanti, con la sola eccezione di "Losing My Insanity" che, per la prima volta nella carriera di Dio, presenta sortite folkloristiche, segnatamente di natura celtica, pur con evoluzioni conclusive che permangono nella compagine dura.
Il disco fu inizialmente stampato nel solo formato cd, con una tracklist di 14 pezzi, tra i quali "Magica Story", 18 minuti di narrazione ad opera dello stesso artista, su un impalpabile sottofondo musicale.
In vinile ha subito una storia articolata.
La prima stampa è di 8 anni dopo, ad opera della nostrana Night Of The Vinyl Dead Records, che pubblica una edizione limitata in sole 500 copie costituita da un lp singolo, avente tracklist di 13 brani (è omesso l'ultimo pezzo citato).
Nel 2013, in occasione del Record Store Day, viene commercializzata una seconda edizione in vinile, stavolta per conto della label statunitense Niji Entertainment Group. Anche in questo caso la tiratura è limitata alle 500 copie ma il formato è quello del picture disc, caratterizzato da una tracklist nuovamente priva del lungo monologo ma arricchita da una traccia bonus, "Annica", presente in passato come bonus della sola edizione giapponese in cd.
La nuova edizione in vinile qui recensita, ad opera della multinazionale BMG, è certamente accattivante, anche se non pienamente soddisfacente.
L'album, totalmente rimasterizzato - e, ancora una volta, edito in edizione limitata, pur in tiratura sconosciuta - presenta una grafica valorizzata da una copertina lenticolare ed è arricchito dalla presenza di tre vinili, 2 lp più un 45 giri. La tracklist è impreziosita dal monologo in questione e, soprattutto, dall'inedito "Electra". 
Craig Goldy ha dichiarato in un'intervista che, nel 2010, la band aveva cominciato a lavorare al secondo capitalo della saga, riuscendo a completare un solo brano, per l'appunto "Electra", a causa della prematura scomparsa dell'artista americano.
Orbene, giungendo alle noti dolenti, il disco originario, purtroppo privo della bonus "Annica", è oggi ripartito su tre facciate (ognuna delle quali dura rispettivamente 16, 17 e 18 minuti) mentre soltanto 9 minuti di "The Magica Story" occupano l'intera quarta facciata e il 45 giri ospita l'inedito "Electra" su una sola facciata.
Inutile rimarcare ciò che appare oltremodo evidente ad una prima sommaria analisi: si è scelto di ripartire su tre vinili una tracklist castrata di ben 14 minuti (il citato inedito "Annica" più la versione completa del monologo), che, invece, potevano essere agevolmente concentrati in un doppio vinile.
A dirla tutta, un terzo accattivante 33 giri avrebbe potuto includere i 9 pezzi live tratti dal tour di "Magica" del 2000, presenti nella edizione in cd (dalla quale, comunque, è stato analogamente omesso l'inedito "Annica").
Invece no!, omessi anche questi brani (che sono: "Magica", "Lord Of The Last Day", "Fever Dreams", "Feed My Head", "Eriel", "Challis", "Losing My Insanity", "Otherworld").
Questa edizione sarebbe da consigliare ai soli completisti se quelle precedenti non avessero raggiunto quotazioni piuttosto proibitive.
In ogni caso, il progetto rimane un genuino esempio di scelta insulsa che non esaudisce né le richieste dei fans, né quelle dei collezionisti (generalmente, almeno una delle due categorie è accontentata), che vedono immancabilmente tradite aspettative e speranze per l'ennesima volta.
Si tratta di un progetto che, analogamente ad altri, nasce dietro ad una scrivania ad opera di soggetti che considerano gli artisti dei numeri e i loro dischi degli strumenti per ricavar profitti. Chi ha il potere di decidere conosce a stento la materia che è chiamato a trattare e vi si approccia in maniera disattenta e irrispettosa. 
Il lettore ne vuole contezza ulteriore? Il più volte menzionato brano "Elektra" è omesso sia dalla tracklist presente nella back cover, sia da quella presente nella sezione gatefold della confezione ed è peraltro trascritto correttamente sul 45 giri ma scorrettamente ("Electra" con la "c", non con la "K") nello sticker presente in copertina.
PS: la cartolina per collezionisti largamente indicata da Amazon è invece assente.




Ronnie James Dio: Vocals, Keyboards 
Jimmy Bain: Bass
Simon Wright: Drums
Craig Goldy: Guitars, Keyboards

Anno: 2020 - remastered editon
Etichetta: BMG
Genere: Heavy Metal 

Tracklist:
disc one
01. Discovery  0:54
02. Magic Theme 1:16
03. Lord Of The Last Day 4:04
04. Fever Dreams 4:37
05. Turn To Stone 5:19
06. Feed My Head 5:39
07. Eriel 7:22
08. Challis 4:25
disc two
09. As Long As It's Not About Love 6:28
10. Losing My Insanity 5:04
11. Otherworld 4:56
12. Magica - Reprise 1:53
13. Lord Of The Last Day - Reprise 1:43
14. Magica Story 9:52
disc three
15. Elektra 6:26


Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.