Home Recensioni Album Neil Young + Promise of the Real - Paradox

Neil Young + Promise of the Real
Paradox

Non è veramente malaccio questo nuovo album di Neil Young, il quinto accompagnato dai Promise of the Real.
Colonna sonora del western diretto dalla compagna Daryl Hannah, offre sonorità che abbracciano buona parte dell'esperienza musicale del canadese.
L'intimismo acido e sperimentale tipico di un lavoro come "Dead Man", altra colonna sonora interamente votata all'introspezione, è qui piuttosto marcato ma non predominante, talchè il singer lambisce la qualità che fece di "Harvest" il capolavoro di cui già sappiamo (ascoltare "Show Me" e "Offerings" per credere), passando per l'ilare episodio acustico di "Diggin' In The Dirt", i blues viscerali di "Paradox Passage 6" e "How Long?", il classico texano "Angels Flying Too Close To The Ground" di Willie Nelson, le rustiche propensioni lisergiche di "Cowgirl Jam", una jam che si sviluppa fra assoli incrociati che, senza far gridare al miracolo, riesce comunque a rievocare la distorsione magnetica e caracollante del capolavoro “Cortez The Killer”.

Alcuni di questi brani, peraltro, pur non cantati dal protagonista, risultano egualmente efficaci, cosa piuttosto inusuale per un album del Nostro.
Il disco è perfetto come colonna sonora di un film la cui trama è costruita attorno al vagabondaggio sereno dei protagonisti (lo stesso Young nei panni di The Man In The Black Hat e i Promise of The Real al completo), nel cuore di una foresta innevata e suggestiva.
Se si esclude "Pocahontas" - la cui rivisitazione voce e pump organ risulta particolarmente stucchevole (ma almeno un pezzo inefficace, Neil Young lo deve piazzare in ogni disco) - questa nuova fatica discografica testimonia una nuova fase creativa del folksinger, consegnando ai posteri un disco che è sia colonna sonora, sia album vero e proprio, non necessariamente consigliato ai soli completisti.
Se gli album di Neil Young fossero tutti così, noi fedelissimi affezionati saremmo sempre soddisfattissimi.


Neil Young: Vocal, harmonica
Lukas Nelson: Guitar, volca
Mikah Nelson: Pump Organ, Guitar, Vocal
Anthony LoGerfo: Drums
Tato Melgar: Drums
Corey McCormick: Bass

Anno: 2018
Label: Reprise
Genere: Rock, country, folk

Tracklist:
01. Many Moons Ago In The Future - 0:29
02. Show Me  - 1:46
03.
Paradox Passage I  - 2:16
04. Hey - 3:18
05. Paradox Passage 2 - 1:23
06. Diggin' In The Dirt - Chorus - 1:10
07. Paradox Passage 3 - 2:52
08. Peace Trail - 5:05
09. Pocahontas - 3:19
10. Cowgirl Jam -  10:36
11. Angel Flying Too Close To The Ground - 4:41
12. Paradox Passage 4 - 0:13
13. Diggin' In The Dirt - 3:14
14. Paradox Passage 5 - 0:24
15. Running To The Silver Eagle - 2:53
16. Baby What You Want Me To Do? - 1:23
17. Paradox Passage 6 - 0:18
18. Offerings - 0:51
19. How Long? - 2:26
20. Happy Together - 0:46
21. Tumbleweed - 4:02



Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.