Home Recensioni Album Depeche Mode - Spirit

Depeche Mode
Spirit

Ci sono due modalità per ascoltare questo disco.
Per descrivere la prima, bisogna necessariamente richiamare le dichiarazioni della band, secondo cui "Con questo album torneremo alle sonorità anni '80".

Parlando della seconda, invece, "Spirit" è la naturale prosecuzione artistica di "Delta Machine".
Se pendete dalle labbra dei componenti del gruppo - e quindi siete impostati sulla prima delle due - siete proprio fuori strada: quattro soli brani ricalcano vagamente sonorità del passato ("Going Backwards", "Where's the Revolution", "So Much Love" e "Poorman"), comunque in generale assenza di suggestioni anni '80 (per chi scrive è un bene!).

Se, invece, il modus pensandi è impostato sulla seconda formula, il disco si salva: il lavoro non è meraviglioso ma è buono, più che dignitoso.
In un'ottica più personale, i Depeche Mode dedicano più tempo ai testi, pur in termini di minore introspezione e maggiore esplicita chiarezza narrativa, piuttosto che alla produzione, affidata a soggetti che nel proprio curriculum vantano la gestione di artisti appartenenti ad altri generi musicali.

Talune soluzioni raffinate conferiscono al nuovo corso delle vesti inedite, inusuali, a tratti distopiche rispetto al passato che è impossibile non apprezzare, pur in un clima di moderato entusiasmo. Rimane sempre una certa componente blues ("Going Backwards"), alcune suggestioni magnetiche ("Scum"), rari episodi adrenalici ("So Much Love") e una manciata di brani non all'altezza ("You Move", "Eternal", "Fail"), tra idee non sviluppate e melodie che proprio non vogliono rimanere in testa.

 



Dave Gahan – voce
Martin L. Gore – chitarra, tastiera, sintetizzatore, cori, voce (tracce 7 e 12)
Andy Fletcher – tastiera, sintetizzatore, cori

Guests:
James Ford
– batteria (eccetto traccia 7), pedal steel guitar (traccia 6)
Kurt Uenala – programmazione, basso elettrico (tracce 8 e 11)
Matrixxman – programmazione

Anno: 2017
Label: Columbia
Genere: Elettronica, pop, rock, blues


Tracklist:
01. Going Backwards
02. Where's the Revolution
03. The Worst Crime
04. Scum
05. You Move
06. Cover Me
07. Eternal
08. Poison Heart
09. So Much Love
10. Poorman
11. No More (This Is the Last Time)
12. Fail
13. Jungle Spirit Mixes

14. Cover Me (Alt Out)
15. Scum (Frenetic Mix)
16. Poison Heart (Tripped Mix)
17. Fail (Cinematic Cut)
18. So Much Love (Machine Mix)

 

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.