Home Recensioni Album Steven Wilson - 4 ½

Steven Wilson
4 ½

Non proprio una nuova fatica discografica, questo 4 1/2 (così battezzato perchè collocato a metà tra il 4° e il 5° album), giacchè, dei sei brani che lo compongono, quattro provengono dalle session di Hand. Cannot. Erase, uno da The Raven That Refused To Sing, mentre l’ultimo, "Don't Hate Me", originariamente inciso dai Porcupine Tree nel 1998 per il loro quinto album Stupid Dream (uscito l'anno successivo), viene qui riproposto in una nuova versione, completamente risuonata (si tratta di un assemblaggio di registrazioni live e sovraincisioni in studio) e ricantata (dalla vocalist israeliana Ninet Tayeb).
Arricchito dalla presenza di un numero impressionante di musicisti blasonati, questo lavoro è forse quanto di più vicino ai Porcupine Tree sia stato fatto dal loro scioglimento: magnetiche ascendenze, liquidità di stampo palesemente floydiano, surrealismi sonori fortemente evocativi sono i tre principali ingredienti di un'opera che, nonostante sia esclusivamente composta da "scarti", non soltanto risulta decisamente superiore alla precedente - un tantino leziosa e palesemente votata al proselitismo facile - ma si segnala quale episodio tra i più felici dell'intera discografia solista del Nostro.    

Dispiace soltanto che un fiatista eccezionale come Theo Travis sia relegato a soli due brani ma forse la volontà dell'inglese è stata proprio quella di richiamare la lezione del porcospino, band notoriamente priva di fiati, infatti.
L'accattivante struttura "die cut" dell'edizione in vinile rappresenta la ciliegina sulla torta che rende questa uscita un must immancabile per chiunque si definisca collezionista musicale.



Steven Wilson: chitarra, voce, autoharp, mellotron, piano, percussioni, virtual instruments (1–6)
Adam Holzman: Wurlitzer, hammond organ, minimoog, rhodes, piano (tracks 1–6)
Dave Kilminster: chitarra (1,6)
Guthrie Govan: chitarra (3)
Nick Beggs: basso, Chapman Stick, cori (1–6)
Craig Blundell: batteria (1,5,6)
Marco Minnemann: batteria (3)
Chad Wackerman: batteria (4)
Theo Travis: fiati (4, 6)
Ninet Tayeb: voce (6)

Anno: 2016
Label: Kscope
Genere: Rock

Tracklist:
01. My Book of Regrets
02. Year of the Plague
03. Happiness III
04. Sunday Rain Sets In
05. Vermillioncore
06. Don't Hate Me

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.