Home Recensioni Album Neil Young - Harvest (50th Anniversary Edition)

Neil Young
Harvest (50th Anniversary Edition)

La nuova edizione di "Harvest", pubblicata in occasione dei 50 anni dall'uscita, è corredata di materiale live, un documentario inedito, tre outtake, un libro fotografico, un poster.
Si tratta senza dubbio di una uscita accattivante, pur non esaltante.
Per prima cosa, due parole sul valore oggettivo di questo titolo.
E' stato scritto e detto moltissimo sul quarto album dell'ex Buffalo Springfield, fra i più apprezzati e venduti di sempre.
Caratterizzato da sonorità musicali variegate, è stato campione di vendite nell'anno di pubblicazione, numero uno nella classifica di Billboard in Nord America, ma anche in Australia, Regno Unito, Paesi Bassi e Norvegia (in Francia e negli USA risulterà il più venduto dell'anno), con un singolo, "Heart of Gold", a sua volta numero uno nelle classifiche degli Stati Uniti d'America (l'unico raggiunto dal chitarrista). Accompagnato da un organico attinto prevalentemente dal circuito country, da lui ribattezzato The Stray Gators e affiancato da una manciata di ospiti illustri (Linda Ronstadt, James Taylor, gli amici del supergruppo Crosby Stills Nash e i membri della London Symphony Orchestra), il cantante confeziona un album in bilico tra country, rock e pop, coniando una formula a dir poco perfetta che accontenta tutti, integralisti ed ascoltatori della domenica.
Che si tratti degli intimismi acustici di "Out on the Weekend", "The Needle and the Damage Done" e "Old Man", degli echi orchestrali di "A Man Needs a Maid" e "There's a World", delle incursioni country di "Harvest", "Heart of Gold" e "Are You Ready for the Country?", dei ruggiti elettrici di "Alabama" e "Words", il canadese centra nel segno confezionando un album perfettamente bilanciato ed organicamente impostato, che entrerà nella storia della musica.
Per quanto attiene ai contenuti extra di questa nuova edizione va segnalato che il live è di ottima qualità audio ma è purtroppo un estratto, pur corposo, della performance tenuta alla BBC nel febbraio del 1971. Mancano infatti all'appello ben quattro brani che quella sera vennero suonati: "Cowgirl in the Sand", "I Am a Child", "There's a World", "The Needle and the Damage Done", "Tell Me Why Play".
Questa castrazione è (parzialmente) compensata dalla presenza di una manciata di brani inediti, segnatamente tre outtake: "Bad Fog of Loneliness", "Journey Through the Past" e "Dance Dance Dance": il secondo e il terzo sono anche inclusi nel concerto mentre l'ultimo non è apparso in alcun album di Neil Young (inserito, invece, nella tracklist dell'omonimo esordio discografico dei "Crazy Horse", pubblicato nel febbraio del 1971).
I contenuti del live sono comunque già largamente conosciuti, essendo lo stesso presente su youtube.
Il cofanetto viene commercializzato in due versioni, doppio cd e triplo vinile, entrambe corredate di due dvd: il primo riporta il filmato afferente al concerto di cui sopra; il secondo contiene il documentario "Harvest Time", girato durante la registrazione dell'album.
In chiusura, preme segnalare qualche aneddoto riguardante questo importante titolo.
La rivista Rolling Stone ha inserito il 33 giri tra i cento dischi più belli della musica pur avendolo stroncato pesantemente all'epoca della sua uscita. Con riguardo ad "Alabama" (pezzo antirazzista che aveva creato anche contrasti con i sudisti Lynyrd Skynyrd) - scrisse ad esempio «Alabama aspira ad avere l'identico effetto di Southern Man, ma non contiene nessuno degli elementi che hanno reso così pieno di forza il brano di After the Gold Rush».
Il rapporto dello stesso autore con questa sua fatica discografica è sempre stato conflittuale: inizialmente egli lo definì il suo "miglior album" per poi stroncandolo nelle note della raccolta "Decades", liquidandolo quasi come un'aberrazione MOR (acronimo che sta per middle-of-the-road, cioè musica pop ritenuta piacevole, non insolita). Più recentemente, il cantautore ha espresso contrarietà a cantare dal vivo i brani del disco giacché "Chiunque abbia suonato l’album è morto. Non voglio farlo. Che ne pensate di piantare invece che raccogliere?”. L'affermazione è parzialmente errata giacché i soli deceduti sono i membri degli Stray Gators, mentre sono ancora vivi gli ospiti illustri coinvolti nel progetto.
La originaria edizione gatefold del vinile riporta al suo interno una foto di una maniglia in cui è riflesso l'artista che, pur deformato, appare sorridente: si tratta dell'unico sorriso di Neil Young apparso in un suo disco.




Neil Young - voce, chitarra, armonica a bocca, pianoforte
Graham Nash - voce
Linda Ronstadt - voce
Stephen Stills - voce
James Taylor - voce, banjo a 6 corde in "Old Man"
Jack Nitzsche - chitarra, slide guitar in "Are You Ready for the Country?", pianoforte, tastiere, arrangiamenti orchestrali
Ben Keith - chitarra, voce
Kenneth A. Buttrey - batteria
David Crosby - chitarra, voce
Tim Drummond - basso, batteria
John Harris - pianoforte in "Harvest"
Andy McMahon - pianoforte in "Old Man"
Teddy Irwin - seconda chitarra in "Heart of Gold"
London Symphony Orchestra - orchestra in "A Man Needs a Maid" e "There’s a World"

Anno: 1972/2022
Label: Reprise
Genere: rock, country, folk

Tracklist:

Harvest
Out on the Weekend
Harvest
A Man Needs a Maid
Heart of Gold
Are You Ready for the Country?
Old Man
There’s a World
Alabama
The Needle and the Damage Done
Words (Between the Lines of Age)

BBC in concert (London, 23/02/71)
Out on the Weekend
Old Man 
Journey Through the Past 
Heart of Gold 
Don’t Let It Bring You Down 
A Man Needs a Maid 
Love in Mind 
Dance Dance Dance

Outtakes
Bad Fog of Loneliness 
Journey Through the Past 
Dance Dance Dance 

DVD 1 - Harvest Time: The Making Of Harvest

DVD 2 - BBC In Concert (London, 23/02/71)


Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.