Warrel Dane: morto il cantante di Nevermore e Sanctuary

Stampa


Stroncato da un infarto a 56 anni

Addio al cantante di NEVERMORE e SANCTUARY.

La notizia della scomparsa di Warrel Dane – morto improvvisamente il 13 Dicembre 2017 all’età di 56 anni, colpito da infarto – è stata diffusa in rete da alcune testate giornalistiche americane e confermata attraverso i profili ufficiali del batterista Marcus Dotta e dei chitarristi Johnny Moraes e Thiago Oliviera, tutti e tre brasiliani e componenti della band solista di Warrel.

È morto a San Paolo, in Brasile. I suoi compagni di band lo hanno trovato nel suo appartamento privo di sensi, gli hanno immediatamente praticato un massaggio cardiaco ma all’arrivo dell’Ambulanza il cantante è stato dichiarato morto sul posto.
Dane era da molti anni anche affetto da diabete e alcolismo. 

Era nato a Seattle il 7 Marzo 1961.
Con i thrasher Sanctuary, scoperti nel 1985 da Dave Mustaine dei Megadeth e riunitisi nel 2010 (dopo ben 18 anni!) con la line up classica, ha pubblicato due nuovi album: The Year The Sun Died (2014) e Inception (2016, una sorta di prequel del primo album, con brani risalenti a 30 anni prima), affrontando poi un lungo comeback-tour. 

Con i Nevermore ha pubblicato 7 album dal 1995 al 2010. La band si è sempre distinta per il proprio sound aspro e cupo sui generis, difficilmente categorizzabile anche in ambito metal, spaziando tra power, death, groove e thrash. 

Dal 2011 si erano presi una pausa di riflessione a causa di frizioni all’interno della line up:
il chitarrista Jeff Loomis milita ora negli Arch Enemy eppure Dane stesso
– pur amando definire i Nevermore come “la più grande band autodistrutta dall’abuso di alcol” –
aveva di recente annunciato un possibile ritorno, il destino però ha scelto diversamente…

 

 


Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.