Daniele Ronda: da oggi in radio il brano "La Rivoluzione" del cantautore

Stampa


Da oggi, venerdì 31gennaio, è in radio “La Rivoluzione”, il primo singolo del cantautore piacentino Daniele Ronda, che anticipa l’omonimo album in uscita il 25 marzo.
Il brano, pubblicato da JM Production e Bollettino Edizioni Musicali e distribuito da Artist First, da oggi è disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

«In un momento dove il mondo si divide tra coloro che pensano di cambiare le cose con la violenza fisica o verbale e i disonesti, che invece proprio nulla vogliono cambiare – racconta Daniele Ronda - credo che la vera svolta si possa innescare solo lavorando su noi stessi. Perché un’ idea o un’azione può cambiare il mondo solo se prima cambia la vita di colui che la esprime…credo sia proprio questa “LA RIVOLUZIONE».

Daniele Ronda, cantautore, autore e arrangiatore (ha firmato, tra gli altri, i celebri brani “Lascia che io sia” e “Almeno stavolta” di Nek), nel 2011 ha fatto il suo esordio discografico con l’album "Daparte in folk", inserendosi tra le voci più autorevoli del folk italia no. Il disco contiene duetti con Davide Van De Sfroos e Danilo Sacco (ex cantante dei Nomadi), oltre ad alcuni brani scelti per diventare la colonna sonora del film “La finestra di Alice” (con Sergio Muniz, Fabrizio Bucci, e Debora Caprioglio). Nel novembre 2012 ha pubblicato il suo secondo disco “La sirena del Po” (oltre 10.000 copie vendute) e dal 1° dicembre dello stesso anno (con lo storico live al Palabanca di Piacenza, dove registra il sold out con oltre 3.000 persone presenti!) ha tenuto oltre 120 concerti in tutta Italia. Nel 2012 ha vinto il premio Mei come "Miglior progetto musica giovanile sul dialetto" e nel 2013 ha ricevuto il “Premio Lunezia Etno Music”.

Fonte: Ufficio Stampa Parole e Dintorni




Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.