Home News News Atoms For Peace: domani 16 luglio la nuova band di Thom Yorke al Rock In Roma


Il nuovo progetto musicale di Thom Yorke (Radiohead), Flea (Red Hot Chili Peppers), Nigel Godrich (Produttore Radiohead), Mauro Refosco (Eno, Byrne) e Joey Waronker (R.E.M.), per la prima volta in Italia dopo l’esordio a Coachella e Fuji Rock nel 2010.

Dietro Atoms For Peace, chiacchieratissima band acclamata da tutta la stampa mondiale, ormai non ci sono più segreti. Il super gruppo deve il nome ad un discorso dell’ex presidente americano Eisenhower alle Nazioni Unite nel 1953, relativo all’utilizzo pacifico dell’energia nucleare. Un controsenso a pensarci, una cosa contorta, come d’altronde lo è tutto quello che fa capo alla genialità di Thom Yorke. 

Il quintetto è ufficialmente attivo dal 2009, anno in cui il leader dei Radiohead era in tour per presentare il suo progetto solista, The Eraser, che, non a caso, ispira molte delle melodie ed atmosfere presenti in Amok, il disco di debutto di Atoms For Peace. I cinque musicisti si sono riuniti per imparare a suonare il disco The Eraser, rivelando un’inaspettata ed intensa energia ed affinità, che si è poi riversata in una tre giorni no stop in uno studio a Los Angeles, dando vita ad Amok. E al progetto Atoms For Peace. L’unione  di questi musicisti si è rivelata più fertile del previsto, tanto che Thom Yorke ha poi “congelato” il progetto per permettere a sè stesso e agli altri musicisti coinvolti di avere una visione più distaccata ed obiettiva sul risultato finale.

Successivamente, Nigel e Thom hanno lavorato a lungo sul materiale registrato fino ad estrapolare solo le nove canzoni che compongono Amok. Il risultato è un disco in cui convivono l’anima melodica ed elettronica di Yorke e Godrich e il cuore pulsante di Flea, Waronker e Refosco.  Improvvisazioni, riff inaspettati, accenni dance, percussioni, un susseguirsi di intense session e beat, involontari errori di campionatori poi volontariamente tenuti, flussi di spontaneità: sono questi gli ingredienti che hanno dato vita al disco di debutto, uscito il 25 febbraio (in Italia il giorno successivo) su etichetta XL Recordings.

La voce di Thom Yorke, graffiante e toccante, malinconica e ritmata. Emozionante. Anima e mente del progetto il leader dei Radiohead, una tra le band più visionarie, originali e talentuose degli ultimi anni. 

La band Special Guest, Owiny Sigoma Band, sono il frutto dell’incrocio culturale tra la musica Europea (in particolare le influenze British) e le folkloristiche atmosfere Africane. Nati nel 2009 quasi per caso, sono stati sin da subito firmati dalla rinomata etichetta di Gilles Peterson, la Brownswood Recordings.

A gennaio del 2009 cinque musicisti inglesi si dirigono a Nairobi per collaborare ad un progetto di musica kenyana per sostenere e promuovere lo sviluppo della musica locale. Da questo casuale incontro nasce una produttiva e continuativa collaborazione, che porta alla realizzazione di album di studio e fruttuose tournèe.  Esce ad aprile 2013 Power Punch, l’ultimo disco della band: tra nuove influenze tra techno ed elettronica, Owiny Sigoma Band continua ad abbracciare e rivoluzionare l’ipnotico groove dell’Africa.

THOM YORKE (Radiohead), FLEA (Red Hot Chili Peppers),  NIGEL GODRICH (Produttore Radiohead),
MAURO REFOSCO (Eno, Byrne), JOEY WARONKER (R.E.M.) Per la prima volta in Italia, il nuovo progetto musicale acclamato da tutta la stampa mondiale

16 LUGLIO 2013
ROMA
POSTEPAY ROCK IN ROMA
Ippodromo delle Capannelle 
Special guest  OWINY SIGOMA BAND 
Biglietti disponibili in prevendita su Ticketone e su tutti gli altri circuiti di prevendita ufficiali del Festival

Posto unico intero: euro 32,00 + 4,80 d.p.
Apertura porte: ore 17.30
Inizio concerto: ore 21.45
Per informazioni sul concerto e il festival:
www.postepayrockinroma.com - www.the-base.it
Tel. 06.54220870 - Info diversamente abili: Tel. 06.54220870

Fonte: Ufficio Stampa Daniele Mignardi Promopress Agency

 




Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.