Home News News The 1975: Il nuovo rock arriva da Manchester

The 1975: Il nuovo rock arriva da Manchester


I 1975 arrivano da Manchester, sono in quattro e sono poco più che ventenni, in questi primi mesi del 2013 sono già stati avvistati come special guest del tour europeo dei Two Door Cinema Club, nelle sale affollatissime del South by Southwest di Austin, nella Top 20 della Official Single Chart inglese con 100.000 copie vendute del singolo 'Chocolate', al n°6 della classifica di iTunes e 10° in quella di Spotify.

Dopo i dischi degli Everything Everything, Courteeners, Autechre ed Hurts, adesso sono i 1975 a tenere banco tra i mancuniani 'cool' degli ambienti musicali londinesi: tre ep all'attivo, l'ultimo è 'Music For Cars', all'interno del quale c'è il singolo 'Chocolate', già in onda negli show più seguiti del giro Bbc Radio 1 (Zane Low, Huw Stephens), supportato anche da quotidiani come il Guardian e l'Evening Standard così come il sito d'oltreoceano Pitchfork.

Un crossover originale di electro, R&B e pop '80 che in pochissimo tempo sta facendo crescere l'hype della band, pronta a ripartire per un lungo tour estivo di quasi cinquanta date tra Europa ed America (con tappe anche in Italia a maggio -  a Torino l'11 all'Astoria e a Roma il 12 al Black Out) per arrivare ad un nuovo quarto ep a fine maggio e all'uscita del primo album (omonimo) a settembre (il 9), prodotto da Mike Crossey (Foals, Arctic Monkeys). In mezzo, si trova pure il tempo per aprire il concerto dei Muse il 25 maggio all'Emirates Stadium di Londra.

Nonostante 'Chocolate' rappresenti al meglio l'anima pop della band, anche le altre quattro tracce di 'Music For Cars' non passano inosservate: 'Anobrain' e 'HNSCC' sono altamente evocative, cinematiche e dalle grandi aperture ambient, affini ad alcune produzioni dei Sigur Ros così come degli M83; 'Head Cars Bending' è un mid tempo orchestrato con un synth pop ispirato dai Talking Heads mentre 'Me' è un'elegante combinazione tra un pattern sonoro astratto e delle voci malinconiche coronate da un inaspettato sax dal timbro tipico della metà/fine degli '80.

www.1975.com                                                                                     

Fonte: Ufficio Stampa Universal Music 




Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.