Home News News Roberto Ciotti: ospite a Macerata per le audizioni di Musicultura

Roberto Ciotti: ospite a Macerata per le audizioni di Musicultura


Venerdì 25 gennaio, ROBERTO CIOTTI sarà ospite a Macerata per le audizioni di Musicultura 2013.

Il bluesman romano incontrerà alle 17.45, presso la Sala Castiglioni della biblioteca comunale Mozzi Borgetti, il pubblico e gli studenti dell’università di Macerata e Camerino (MC), per parlare di canzoni e dell’universo che ruota intorno alla musica. La sera dello stesso giorno, dalle 21.15, al Teatro della Società Filarmonica (ingresso libero), Roberto Ciotti presenzierà alle audizioni di Musicultura e si esibirà presentando alcuni suoi brani live.

A febbraio uscirà “EQUILIBRIO PRECARIO”, il quindicesimo disco da solista del bluesman romano ROBERTO CIOTTI.

Se agli inizi della sua carriera era legato agli stilemi classici del blues, dal suo quarto album (il cult  R 20;No more blue”), Roberto Ciotti ha iniziato un percorso verso la forma canzone, contaminando sempre più le sonorità canoniche del blues con elementi appartenenti alla cultura del mediterraneo.

Ciotti è un musicista con un lungo percorso di grande coerenza artistica che oggi lo consacra come il rappresentante più autorevole del  “Blues Mediterraneo”. Il suo stile chitarristico, la sua voce ed il suo suono inimitabile sono gli elementi distintivi che fanno di Ciotti un artista amato e rispettato da più generazioni, un punto di riferimento per gli amanti del rock blues latino. 

“In equilibrio precario è come io mi sento oggi – racconta il chitarrista e cantautore Roberto Ciotti in merito al suo quindicesimo disco da solista – sembra che tutto vada per  il verso sbagliato, qualcuno ci tiene in pugno ed il progresso porta paradossalmente ad un regresso dei rapporti umani , oltre che  culturale ed economico. Non sono solo le certezze quotidiane che mancano ma quelle di fondo le convinzioni,gli ideali. Chi ha spento la luce? Io non smetto di credere al potere della fantasia  e della musica”.

Chitarrista e cantautore di successo, Roberto Ciotti ha prodotto 15 album e colonne sonore cinematografiche divenute un cult (Marrakech Express/Turnè,).

La sua passione per il blues inizia negli anni '70 asc oltando dal vivo J. Hendrix e i primi dischi d'importazione. Da lì inizia una lunghissima carriera che attraversa varie fasi, da quelle del Blues acustico a quelle Rock Blues.

La sua recente autobiografia, venduta nelle più importanti librerie italiane, edita da Castelvecchi editore e intitolata "Unplugged” viene accolta con entusiasmo dalla critica e permette di conoscere nell'intimo il bluesman romano. Renzo Arbore nella prefazione del libro definisce Ciotti testardo e fedele alla sua musica passionale, interna, potente ed ineccepibile.

Ciotti è stato  invitato a suonare in show televisivi e concerti in giro per il mondo, come in USA, Russia, Brasile, Svizzera, Germania, Repubblica Ceca, Senegal e Arabia Saudita. È considerato da autorevoli critici uno dei migliori chitarristi blues d’Europa.

Fonte: Ufficio Stampa Parole e Dintorni




Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.