Home News News Livia Ferri: cantautrice romana al suo esordio col singolo "Hopefully"

Livia Ferri: cantautrice romana al suo esordio col singolo "Hopefully"


Il tessuto della vita quotidiana, scomposto in istantanee che parlano la lingua del folk, del rock e del pop,

in un album d'esordio che rappresenta il punto d'arrivo di un percorso durato tre anni per la cantautrice romana.

TAKING CARE (BlackBackCalico Records/M.i.l.k.)  "Di molto errare e di una vita di dubbi, di coperte di Linus sempre troppo corte, di reazioni esagerate, di rime baciate evitate con sudore, di partenze, di brutte notizie, di spalle voltate e brevi bellissimi momenti" racconta Taking Care, il debut album di Livia Ferri.
"Bisogna prendersi cura di sé, e allo stesso tempo avere cura degli altri senza perdersi lungo la strada."
Così la cantautrice romana esplora in 11 brani le sue impressioni sui rapporti tra le persone: amicizie che si trasformano in giochi di potere, la gioia inaspettata dei legami profondi, il mistero di chi riappare solo in sogno, l'inizio e la fine di una relazione, la propria immagine allo specchio. Il filo che collega tutte queste istantanee è la vita vissuta giorno per giorno, rispecchiata dalla scelta di registrare l'intero album in ambienti casalinghi, rumorosi, inadatti e, soprattutto, intimi.

BBC  Records  e  M.i.l.k.  ricostruiscono  il  concetto  di  etichetta  discografica  come  contenitore  di  tutti  gli  aspetti  della  vita  di un'artista: dalla scrittura dei brani, alla produzione dell'album, alla promozione degli eventi dal vivo. Taking Care è il primo risultato nato sotto il segno di questa filosofia artistica, che presto coinvolgerà nuovi giovani talenti.

Hopefully  è un pezzo che nasce con l'inizio di un rapporto. Mi capitava di sentirmi come una spettatrice della mia vita in quel
periodo, e usai quella nuova relazione per ancorarmi alla realtà, per orientarmi finalmente verso quello che volevo essere. Il titolo
esprime la speranza di riuscire a trovare un equilibrio, un equilibrio nuovo, stabile e che mi permettesse di vivere al meglio quella
relazione. Nell'arrangiamento la protagonista è la chitarra acustica: la prima cosa che ho scritto è stato il riff, che mi venne fuori,
credo, dal continuo ascolto di Ani Di Franco. Quindi abbiamo optato per degli incastri ritmici con basso e batteria, cercando di
mantenere  un'atmosfera  sognante  con  l'aiuto  delle  parti  di  chitarra  elettrica.  Spero  di  essere  riuscita  ad  esprimere  tutta  la
tensione, la gioia e i sentimenti contrastanti che accompagnano la nascita di un rapporto, che sentivo sarebbe stato importante
per me, anche se non sapevo ancora in che modo.

Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.