Home News News Alive: una notte di suoni all'Audiodrome di Torino

Alive: una notte di suoni all'Audiodrome di Torino


La sfida al futuro e contro le profezie negative, con la voglia di crescere, imparare e creare relazioni. Di essere vivi, insomma, e non solo di sopravvivere. A dieci anni dalla nascita di Alivefestival, venerdì 21 dicembre si ritrova chi c’era e chi ha voglia di condividere musica, sogni e passioni. Per l’occasione, sul palco dell’Audiodrome arriva una festa di suoni che parte dal Salento e atterra a Torino mescolando reggae ed elettronica, musica, visual e fumetti.

Il Brutto e il Cattivo è il titolo del nuovo album degli SteelA, in uscita il 27 novembre. I sei ragazzi sono partiti dal Salento per incontrare i numi tutelari di Max Casacci (Subsonica) e Madaski (Africa Unite), che nel 2006 favoriscono la nascita del disco di debutto, I livello. Nella trasferta piemontese sincronizzano il reggae con l’elettronica e si incamminano verso dubstep e break, incrociano cantautori informali, rapper meticci, produttori insonni, festival del cinema, gallerie d’arte, fermenti universitari. Nel 2008 diventano backing band di Raiz. L’anno dopo tornano in studio e danno alla luce Un Passo Un Dubbio, metafora perfetta di un momento storico in cui ogni passo può rappresentare un salto verso un futuro migliore o una caduta in un passato travagliato.

 

Sul palco anche gli Stereotellers, che con il loro electro reggae’n’roll sanno riprodurre le dinamiche sotterranee del mondo che ci circonda, sia in musica sia a fumetti. Difficili da inquadrare in un genere o una tendenza, l’ensemble di artisti spazia dal reggae all’elettronica attraverso il funk, cercando di dare ad ogni brano la giusta carica. Ogni concerto è studiato nei dettagli e porta spesso sul palco ospiti speciali. L’intensa attività live si alterna con la produzione musicale che coinvolge Josh Sanfelici (Mau Mau, Tribà, Fratelli di Soledad, Roy Paci) come produttore. Nel corso degli anni gli Stereotellers hanno condiviso il palco con artisti importanti come Asha, Martina Topley Bird, Malika Ayane, Smoke e The Sweet Life Society.

 

È uscito il 31 maggio Colours, l’album d’esordio dei Garden of Alibis, che in allegato a XL di Repubblica è stato distribuito in  circa 70mila copie. Il tour estivo porta la band torinese in Italia e in Europa, mentre la band viene inserita tra i nuovi artisti di “MTV Just Discovered”. Il primo singolo estratto dall’album è WICAYO, di cui i Motel Connection hanno interpretato un remix incluso nell’album. I Garden of Alibis sono tra i fondatori del collettivo musicale torinese WOODU!, assieme a Foxhound, JoyBeat, Dropp e Grey Moquettes.

 

Àrcade Discoforgia sono un duo torinese. Attivi singolarmente già negli anni ’90, uniscono le forze nel 2009 combinando le rispettive influenze musicali e abilità tecniche in performance live. Con il nome DISCOFORGIA conquistano l’attenzione della comunità del we con remix ufficiali e non di Thievery Corporation, OK GO, Sleigh Bells, The Other Tribe, Amanda Palmer e altri. L’EP Evade The Grave, pubblicato con l’etichetta online Starquake, conteneva remix firmati da The Crossfaders, Smitech Wesson, OHHNO!, Monopunk and Strausz. Nonostante tutto, la questione continua a essere una sola: chi sono gli Àrcade Discoforgia?

 

 

Audiodrome è convenzionato con Officine Brand e offre vantaggi particolari ai possessori della Open Source Card.

 

Grazie alla partnership con ProntoTaxi 5737, l'Audiodrome è raggiungibile comodamente e a un prezzo convenzionato.

 

 

ALIVE: STEELA + STEREOTELLERS + GARDEN OF ALIBIS

KFX djset visual

ARCADE DISCOFORGIA dj set

Ingresso a offerta libera. Inizio live ore 22.

Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.