Home News News Mick Hucknall: nuovo lavoro per l'ex Simply Red

Mick Hucknall: nuovo lavoro per l'ex Simply Red


American Soul” e’ il nuovo album di Mick Hucknall, una delle voci inglesi più belle di tutti i tempi ripropone un classico “That’s how strong my love is”, portato al successo nel ’65 da  Otis Redding, anche lui, come Mick, artista del roster dell’etichetta discografica ATCO, dai Rolling Stones nel ’65 e in un’altra versione nel 2004 e da Bryan Ferry nel ’78.

 

Il singolo precede l’album AMERICAN SOUL, questo segna l’inizio di un nuovo capitolo per l’ex frontman dei Simply Red, sciolti dopo il trionfale tour di addio del dicembre 2010.

Mick è celebre per le sue grandi interpretazioni di cover come “Money’s too tight to mention”, “If you don’t know me by now” e “You make me feel brand new”. L’inizio della carriera solista di Hucknall gli conferisce la libertà di condensare in un unico album tutte le sue canzoni soul  americane preferite, genere musicale che lo ha da sempre ispirato lungo tutta la sua ca rriera.

Su come è arrivato a questo album, Mick ha affermato “è stato il lavoro con Ron Wood e i Faces, oltre a quello occasionale con le band di Charlie Watts e di Bill Wymans, che mi ha aiutato a capire quanto mi piaccia interpretare vecchi brani R&B. Hanno sicuramente avuto una parte importante nella lavorazione di questo album”.

Con i Simply Red, Mick Hucknall ha venduto oltre 50 milioni di album in tutto il mondo, vinto un’immensità di premi – tra cui 3 Brits, 2 Ivor Novello, 1 MOBO – e cantato davanti ad oltre 10 milioni di persone attorno al pianeta.

Mick è pronto ora per lanciarsi in questa nuova eccitante fase della sua straordinaria carriera con l’album  AMERICAN SOUL, che accompagnerà con un tour che toccherà anche l’Italia nella primavera del prossimo anno : Milano il 18 marzo ,Roma il 19 e Padova il 21.

Fonte: Ufficio Stampa Warner Music




Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.