Home Articoli Biografie
Biografie

Viaggio nella Roma vinilica
Tutti i negozi di dischi nella Capitale

PDFStampaE-mail

Scritto da Gianluca Livi Domenica 07 Marzo 2021 02:07


VIAGGIO NELLA ROMA VINILICA
(TUTTI I NEGOZI DI DISCHI NELLA CAPITALE) .


Mi è sempre capitato, da turista, di cercare in rete una mappa dei negozi di dischi di ogni città da me visitata, che si trovasse nel nuovo o nel vecchio continente. In tal senso, internet mi ha sempre prontamente soccorso, fornendomi dettagliati elenchi stilati da appassionati piuttosto maniacali.
Quasi per gioco, ho provato a fare la stessa ricerca su Roma, la mia città, e il risultato è stato appena soddisfacente.
Tre gli articoli degni di rilievo.
“Tutto il vinile di Roma”, del 14 luglio 2020, a firma di un anonimo che si sigla RR (romareport.it/2020/07/14/tutto-il-vinile-di-roma): questo scritto è piuttosto completo dal punto di vista numero, citando effettivamente tutti i negozi, ma è carente di recensioni (pochissimerighe per ciascun negozio). 
Situazione inversa, invece, per “Alla ricerca del vinile perfetto”, del giugno 2020, a firma di Anto Saluzzi (www.saluzzishrc.com/blog/tag/negozi-di-dischi) e Negozi di dischi”, senza data e autore (www.romasuona.it/negozi-di-dischi): entrambi presentano recensioni che, tuttavia, salvo rare eccezioni, rimangono comunque troppo sintetiche o frammentarie. Senza contare che: a) è palese che viene dedicata maggiore attenzione ai posti frequentati dagli autori, mentre vengono liquidati troppo frettolosamente tutti gli altri, forse per mancata conoscenza; b) l'uno e l'altro omettono di citare alcuni negozi, pur marginali, o presentano informazioni non aggiornate, per esempio con riguardo alle sedi (come nel caso di Ace Records, di cui non è mostrato il nuovo indirizzo) o alla nuova direzione commerciale (come Star Music, da poco aperto al mercato dell'usato); c) vi si liquidano troppo brevemente le due fiere romane dedicate ai supporti fonografici (Music Day Roma e Roma Vinyl Village), così come i mercati di Porta Portese e Conca D'Oro; d) è stata ignorata la presenza, in alcune delle realtà citate, di ex dipendenti di storici negozi della Capitale (così come è stata fornita l'informazione errata che uno degli esercizi menzionati raccogliesse una blasonata eredità, notizia da me categoricamente smentita). 
Ho pertanto stilato un elenco così come lo avrei voluto trovare in rete ed il rislutato lo potete leggere poco sotto.
Per ognuno dei soggetti nominati - riportati in ordine rigorosamente alfabetico - è specificata la ragione sociale (negozio, associazione culturale, mercato, fiera, ecc), sono riportati i contatti internet (in un caso, quest'ultimo è assente per specifica volontà del proprietario) e telefonici (i numeri sono tutti di pubblico dominio, riportati sulle pagine facebook o sui siti ufficiali). Punto forte del report è il giudizio (di media o corposa lunghezza) espresso nei confronti di ciascuno. Questo commento è nella maggior parte dei casi frutto della mia conoscenza diretta mentre, laddove è mancata l'esperienza personale, ho attuato un doppio metro valutativo che ha visto bilanciare equamente l'onnipresente parere collocato su internet e il contatto diretto, da me effettuato via telefono, parlando proprio con il titolare. Ho infine doverosamente citato almeno quattro negozi storici di Roma (Revolver, Metropoli Rock, Freesby e Disfunzioni Musicali) richiamando strategie economiche da loro promosse illo tempore e/o menzionando persone che vi hanno lavorato: si tratta di citazioni che, piuttosto che fornire informazioni afferenti alla situazione attuale, soddisfano esigenze affettive del tutto personali e spero vivamente che il lettore le vorrà gentilmente tollerare.
Slancio malinconico a parte, credo che il risultato finale sia piuttosto dignitoso.
Qualora chiunque non dovesse ritenerlo tale – che si tratti di un cliente o di un venditore – la mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. è a disposizione per suggerimenti, modifiche, integrazioni.
Buona lettura e buona caccia.
Gianluca Livi



Questo articolo è dedicato a Walter Salini, collezionista di dischi, deceduto il 2 marzo 2021. Buon viaggio, Walter...


Leggi tutto...

 

Viaggio nella misteriosa biografia di Richard Benson

PDFStampaE-mail

Scritto da Gianluca Livi Sabato 09 Gennaio 2021 20:39

Viaggio nella misteriosa biografia di Richard Benson .

di Gianluca Livi  

Se può destare meraviglia il fatto che in rete, segnatamente su YouTube, qualcuno si sia degnato di dedicare quattro documentari biografici a Richard Benson, della durata complessiva di quasi tre ore, risulta a dir poco stupefacente che, in essi, la sua figura venga in gran parte largamente (e finalmente) rivalutata.

Leggi tutto...

 

Genesis: il senso della reunion

PDFStampaE-mail

Scritto da Gianluca Livi Lunedì 09 Marzo 2020 09:03

Risultato immagini per genesis land of confusion

Il senso della reunion dei Genesis

La nostra risposta all'articolo di Rolling Stone Italia, "Che senso ha la reunion dei Genesis?". 

Leggi tutto...

 
 

Lyle Mays
Lo specchio del cuore (qualcosa lasciato taciuto)

PDFStampaE-mail

Scritto da Roberto Cangioli, Alex Marenga, Gianluca Livi Giovedì 13 Febbraio 2020 06:37


Come ormai accade sovente, la notizia è iniziata a girare sui social ancor prima che sui siti di informazione alle prime ore dell'11 febbraio, in Italia.
Un laconico messaggio sulla pagina ufficiale di Pat Metheny recitava più o meno così: “È con grande tristezza che dobbiamo denunciare la scomparsa del nostro amico e fratello, Lyle Mays (1953-2020). È deceduto oggi a Los Angeles, dopo una lunga battaglia contro una malattia ricorrente, circondato dalle persone care.”

Leggi tutto...

 

Sanremo: declino e caduta della “popular music”

PDFStampaE-mail

Scritto da Alex Marenga Mercoledì 12 Febbraio 2020 13:22

Sanremo: declino e caduta della “popular music” nell’Italia dei populismi.

L’ultimo Festival di Sanremo, vertice delle messe in scena mediatiche della cultura popolare mainstream e generalista, ha messo in evidenza una serie di contraddizioni sopite nella società italiana attraverso gli incidenti di percorso che l’hanno attraversato.

Leggi tutto...

 
 

La Banda dei Carabinieri a Sanremo: la migliore risposta contro chi offende lo Stato.

PDFStampaE-mail

Sabato 08 Febbraio 2020 22:37

Leggi tutto...

 

Junior Cally: è giusto escluderlo dal Festival di Sanremo?

PDFStampaE-mail

Scritto da Alex Marenga e Gianluca Livi Sabato 25 Gennaio 2020 08:53

La imminente partecipazione del rapper Junior Cally al Festival di Sanremo ha scatenato grandi polemiche. Sotto accusa sono i suoi testi, considerati violenti e sessisti.

Leggi tutto...

 
 

Eagles – I box set delle broadcast

PDFStampaE-mail

Scritto da Gianluca Livi Mercoledì 16 Maggio 2018 09:51




Abbondano le uscite discografiche economiche documentati vecchie registrazioni Broadcast.
Per i profani, le broadcast sono i concerti radiofonici o televisivi a grande diffusione di cui gli artisti esecutori hanno spesso perso i diritti, talchè non è inusuale che siano messi in vendita nel circuito discografico senza che nulla sia dovuto agli artisti medesimi o alle loro label discografiche.
Ne sono state pubblicate di innumerevoli musicisti o band, da David Bowie ai Bon Jovi, passando per i Queen, Prince, Franz Zappa e molti altri ancora.
Nell'articolo che segue sono stati raffrontati tra loro quattro diversi box set attribuiti agli Eagles, band piuttosto "prolifica" in tal senso.

Leggi tutto...

 

Falso d'autore: New Deep Purple

PDFStampaE-mail

Scritto da Gianluca Livi Lunedì 15 Maggio 2017 10:46


Falso d’autore: New Deep Purple

Introduzione
Rod Evans, Tony Flynn, Tom de Rivera, Geoff Emery e Dick Jurgens

P
ochi sanno che dietro questo organico si cela l’unica incarnazione aprocrifa dei Deep Purple, attiva negli anni '80 sul fronte live in quasi tutto il Nuovo Continente, per ben 5 mesi, sotto il nome “New Deep Purple”. 
La band presentava un solo membro fondatore, Rod Evans (lo si ricorda nella Mark I e nei primi tre album dei Deep Purple), convinto da persone con pochi scrupoli a rispolverare lo storico monicker, seppur anticipato dal suffisso New.

Leggi tutto...

 
 

Allan Holdsworth: omaggio ad un antieroe

PDFStampaE-mail

Scritto da Alex Marenga Giovedì 20 Aprile 2017 10:28



Il 16 aprile del 2017 è venuto a mancare Allan Holdsworth, uno dei grandi rivoluzionari della chitarra contemporanea.

Leggi tutto...

 

Il premio Nobel Bob Dylan

PDFStampaE-mail

Scritto da Alex Marenga, Giuseppe Artusi e Gianluca Livi Martedì 01 Novembre 2016 22:48





Premessa

Il premio Nobel per la letteratura assegnato Bob Dylan mette in evidenza il paradigma fra la letteratura e il mondo delle liriche scritte per la forma canzone nella popular music, sviluppatasi a partire dalla seconda metà del XX Sec.
Inevitabilmente, è necessario entrare nella polemica surreale sulla natura letteraria o meno dei testi, visti da alcuni come parte indissolubile della musica e, quindi, “cosa altra", non assimilabile in alcun modo alla letteratura. Una visione restrittiva della letteratura, in cui questa si compie nel solo atto della lettura e dove il testo della canzone è visto come un tutt’uno con la musica. Ma la lirica associata a un brano musicale, comunque composta di parole anche se collegate ad una melodia, non perde la sue caratteristiche di significante all’interno di una lingua: si tratta di un formato poetico diverso da quello puramente fruito tramite lettura, che segue regole sancite a limiti esterni di durata e di modalità fruitive.

Leggi tutto...

 
 
  •  
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  •  

Pagina 1 di 6

Banner

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie .

Accetto i cookie da questo sito.